Cronaca

Inchiesta alluvione: interrogatori non-stop in procura a Genova

Agg. h.16.38 E’ terminato proprio in questi minuti l’interrogatorio di Gianfranco Delponte. L’avvocato Romano Raimondo ha assicurato che il suo assistito “rimane tranquillo perché non ha commesso alcun reato”. “Ha chiarito la sua posizione – ha detto- rispetto al presunto verbale falso. Ora chiediamo la revoca degli arresti domiciliari. Delponte non ha fatto alcuna pressione perché fossero inseriti dati non veri”. Dovrebbe quindi riprendere a momenti l’interrogatorio dell’ex assessore Francesco Scidone. Genova. Nuova giornata di interrogatori per il gip Annalisa Giacalone nell’ambito dell’inchiesta sull’alluvione che colpi Genova il 4 novembre 2011.

Dopo l’interrogatorio, questa mattina, dell’ex assessore alla Protezione Civile del Comune di Genova, Francesco Scidone, ascoltato dal pm Luca Scorza Azzarà, si è infatti concluso anche quello di garanzia dell’ex hazard manager del Comune di Genova Pierpaolo Cha.

Cha ha sostenuto di aver avuto “compiti amministrativi nella Protezione civile” e di non aver avuto “alcun motivo di esporsi a una situazione del genere”.

E’ invece in corso l’interrogatorio dell’ing. Gianfranco Delponte, direttore generale dell’area Sicurezza del Comune di Genova. Sia Cha che Delponte sono accusati di falso e calunnia. Da ultimo il pm dovrebbe riprendere l’interrogatorio di Francesco Scidone, sospeso questa mattina.