Quantcast
Cronaca

Genova, Silp: “Preoccupati per le affermazioni del nuovo comandante dei carabinieri Aceto”

Genova. Il Silp Cgil di Genova è preoccupato per le parole proferite dal nuovo Comandante provinciale dei Carabinieri di Genova, Colonnello Aceto, in occasione del suo insediamento, in merito al probabile accorpamento
di alcune Stazioni dell’Arma attualmente presenti sul territorio di sua competenza.

Il Colonnello si dimostra in sintonia con il Questore dott. Mazza, infatti pur
riconoscendo le conseguenze oggettive della cosiddetta spending review, si premura di rassicurare i genovesi dicendo che malgrado i tagli la presenza dell’Arma sul territorio non diminuirà.

Purtroppo non sarà così e noi del Silp Cgil, pur rappresentando la categoria della Polizia di Stato, non possiamo non intervenire con decisione a tutela dell’immagine del Comparto Sicurezza e a sostegno dei colleghi Carabinieri che, non essendo ancora sindacalizzati (difficile purtroppo sapere quando lo saranno ..) non hanno la possibilità di evidenziare le loro gravi criticità organizzative-gestionali dovute ai tagli governativi.

Pertanto nell’augurare un buon lavoro, qui a Genova, al nuovo Comandante gli vogliamo ricordare che la perdita dei presidi di legalità sul territorio deve essere considerata un campanello d’allarme per la democraticità delle nostre città, dei nostri paesi o dei nostri quartieri.

Per questo, ancora una volta sensibilizziamo le istituzioni locali e la politica a non continuare a subire passivamente scelte ragionieristiche governative su settori operativi delicatissimi per il tessuto sociale, quali sicurezza, sanità e scuola.

Il Silp Cgil di Genova in risposta a percorsi filogovernativi che danneggiamo il Comparto Sicurezza attiverà iniziative anche di carattere pubblico per rafforzare la prevenzione sul territorio e scongiurare accorpamenti e chiusure di presidi di legalità.

Segretario Gen. Provinciale
Roberto Traverso