Quantcast
Cronaca

Genova, riduzione aliquote Imu: Ascom e Confesercenti plaudono alla decisione del Comune

Genova. Il Comune di Genova ha deciso ridurre alcune aliquote dell’Imu. Scelta apprezzata da Confesercenti e Ascom. “Apprendiamo – scrivono – che il Comune di Genova ha deciso di rinunciare a 2 milioni di euro derivanti dall’Imu per agevolare le piccole imprese, il sociale e i comodati d’uso tra parenti di primo grado”.

“Come avevamo richiesto durante la recente audizione in Consiglio Comunale di martedì 23 ottobre era per noi fondamentale che il Comune, in coerenza con le posizioni che ha sempre assunto, si assumesse la responsabilità di una scelta che desse priorità a sviluppo e lavoro”.

“La delibera oggi adotta dalla Giunta Comunale, con cui si decide di ridurre di un punto millesimale l’aliquota Imu per gli immobili strumentali condotti direttamente dal proprietario, come negozi e imprese artigiane (da 10,6 a 9,6), non sarà certamente sufficiente per scongiurare un momento di crisi senza precedenti, ma rappresenta comunque un importante segnale di attenzione nei confronti di aziende che ricoprono un ruolo essenziale non solo per l’economia e l’occupazione ma anche per la qualità della vita della nostra città”.

“Pur restando fermi nell’opinione che l’IMU rappresenti un tributo profondamente iniquo perché mette sullo stesso piano – in base al possesso di un immobile – situazioni che possono essere molto diverse dal punto di vista reddituale e patrimoniale, riteniamo comunque doveroso esprimere apprezzamento per le responsabilità che la Giunta si è assunta e auspichiamo che anche il Consiglio Comunale di Genova, in coerenza con quanto emerso nella recente audizione, confermi in tempi brevi questa decisione”.