Quantcast
Cronaca

Genova, la denuncia del Sap: “Carenze e tagli, la polizia è a pezzi”

Genova. “La polizia italiana è letteralmente a pezzi. In organico ad oggi mancano circa 11mila agenti ma se dovessero andare avanti le manovre previste dalla spending review il rischio è di trovarsi fra tre anni con 20mila poliziotti in meno”.

A denunciarlo questa mattina è stato il segretario nazionale generale del Sap Nicola Tanzi nell’ambito della presentazione in anteprima della compagna ‘Chi difende i difensori’. Eloquente il manifesto e i messaggio che sarà lanciato dal sindacato autonomo di polizia e che vede un poliziotto del reparto mobile in ginocchio assalito da un manifestante con il volto travisato che tiene in mano un estintore.

“Le manovre governative – denuncia Tanzi – stanno mettendo in ginocchio la polizia. Se si dovesse continuare in questa direzione chiuderanno posti fissi, commissariati anche specialità: è la sicurezza dei cittadini che è messa a repentaglio”. Secondo il leader del Sap ci sono carenze incredibili: “Mancano risorse per i mezzi, per gli straordinari, per la pulizia”.

Una crisi che riguarda anche Genova e la Liguria dove i buchi in organico sono di 270 e 500 agenti. Per questo il prossimo 23 ottobre i poliziotti manifesteranno in tutta Italia sotto le sedi delle presidenze delle Regioni: “Per dare sicurezza ai cittadini – conclude Nicola Tanzi – non basta una passeggiata in città di qualche militare dell’Esercito”.

Più informazioni