Genova e Provincia, allarme rapine: meno reati rispetto al 2011, ma nei primi 8 mesi dell'anno sono ben 471 - Genova 24
Cronaca

Genova e Provincia, allarme rapine: meno reati rispetto al 2011, ma nei primi 8 mesi dell’anno sono ben 471

Fausto Lamparelli questura

Genova. Le rapine e gli scippi per strada sono diminuiti rispetto al 2011, ma i dati raccolti dalle forze dell’ordine rimangono comunque preoccupanti, visto che dal 1° gennaio al 31 agosto, ammontano a 224 solo a Genova città (364 nel 2011), e a 247 in Provincia, contro i 379 dell’anno scorso.

“Si tratta di un reato molto ‘fastidioso’ perché colpisce quasi esclusivamente fasce deboli, cioè anziani o donne sole, e accade con rilevante sistematicità – spiega Fausto Lamparelli, dirigente Squadra Mobile – La tecnica è sempre la stessa, ovvero viene adocchiata la vittima, vista la catenina e strappata. Qualche volta, però, o perché il malcapitato reagisce e perché fa un gesto inconsulto, viene picchiato o cade e si fa male”.

Sono numerosi i malviventi che mettono in pratica questo reato. “Le motivazioni sono semplici – prosegue il dirigente – comporta poco rischio, visto che le vittime spesso non sono in grado di riconoscere gli aggressori, si compie in poco tempo e si riesce a piazzare sempre la merce”.

Tornando ai numeri, sono 471 in totale le rapine nei primi 8 mesi dell’anno, mentre per quanto riguarda gli ultimi tre mesi, la Squadra Mobile, ha raggiunto risultati soddisfacenti, con 21 arresti e 18 denunce. “Si interviene per ogni minimo crimine perché i dettagli nell’immediatezza sono utili per le indagini successive – conclude il dirigente – chi compie questi reati, infatti, in genere è un criminale seriale, basti pensare ai rapinatori degli androni”.