Quantcast
Cronaca

Genova, anziane derubate da abili truffatrici: bottini da oltre 20 mila euro in gioelli e contanti

Genova. Sono stati ben due, soltanto nella giornata di ieri, i casi di anziane truffate e derubate di soldi e gioielli. La prima in Corso Torino, dove una genovese di 79 anni è stata avvicinata da una donna, presumibilmente italiana, mentre faceva rientro a casa. La sconosciuta ha informato l’anziana di dover controllare le sue banconote per vedere che non fossero fuori corso di validità.

Affermando di conoscere il figlio della vittima, la donna ha fatto finta di chiamarlo al telefono, dicendo all’anziana che doveva controllare anche l’autenticità degli oggetti d’oro presenti nell’abitazione. La padrona di casa ha mostrato sia le banconote che gli oggetti d’oro di sua proprietà, rassicurata dai modi gentili ed affabili della signora.

Dopo pochi minuti la malvivente con una banale scusa si è allontanata dall’appartamento e solo a quel punto la genovese si è accorta di essere stata derubata. Sul posto è intervenuto personale della Polizia Scientifica per gli accertamenti del caso. Il valore dei preziosi sottratti è di circa 10.000 euro, oltre alla somma in contanti di euro 940.

La seconda truffa in via Salgari, dove una signora di 82 anni è stata avvicinata in strada da una giovane donna che, qualificandosi come una dipendente dell’INPS, con la scusa di essere addetta alla verifica dei versamenti pensionistici, è riuscita a farsi accompagnare a casa dell’ 82enne.

L’anziana, rassicurata dai modi gentili della sconosciuta, ha consegnato la somma di euro 300 alla ragazza, che si è allontanata con la promessa di farle avere la documentazione relativa al presunto accertamento.

Dopo un paio di ore la padrona di casa si è resa conto che dalla propria camera mancavano oggetti in oro per un valore di circa 10.ooo euro. Anche qui intervento della Polizia Scientifica per gli accertamenti dovuti.