Quantcast

Fondi Fas per sanità e danni alluvionali, Burlando ai Comuni: “Chi non realizzerà le opere perderà i soldi”

Regione. Le difficoltà economiche della Regione Liguria sono ben evidenti, ma nonostante questo sono stati girati ai Comuni soldi già impegnati. E’ per questo che il presidente Claudio Burlando fa una raccomandazione, ovvero dice agli enti locali di stare attenti e di realizzare le opere previste. Pena la perdita dei soldi.

“Anche coi Fas abbiamo fatto così. Ieri abbiamo versato 52 milioni di euro, tanti soldi – spiega il presidente Burlando – abbiamo tolto le opere ferme o non così necessarie alla luce della congiuntura che è completamente cambiata e abbiamo finanziato molti interventi sulla sanità e molti interventi per le zone alluvionate”.

La Regione farà la stessa cosa per il prossimo anno. “Tutto ciò che non si fa o non è necessario si leva, ciò che è indispensabile, invece, si mette perché non possiamo aggiungere soldi ma solo spostarli – conclude – volta per volta chi non realizzerà le opere perderà i soldi., mentre chi sarà pronto li prenderà”.

Venerdì mattina il Cipe ha approvato la riprogrammazione del Par Fas 2007-2013. Le nuove risorse saranno destinate a interventi di rilievo in diversi settori, tra cui la sanità e nuove azioni di ripristino dei danni causati dagli eventi alluvionali del 2011.

Questi i finanziamenti in dettaglio che interessano la provincia di Genova. Per quanto riguarda la sanità: 5,3 milioni di euro per la realizzazione della piastra ambulatoriale di Pegli (ex-Martinez), 2,6 milioni di euro per il completamento del Padiglione bis dell’Ospedale “Villa Scassi” di Genova-Sampierdarena, 6,8 milioni di euro circa per l’acquisto di tre acceleratori lineari per la radioterapia (2 a Savona, 1 per San Martino-IST a Genova).

Per quanto riguarda i danni dell’alluvione 2011 arriveranno 1,5 milioni per il ripristino delle infrastrutture danneggiate. Tra le opere varie nella riprogrammazione sono state considerate alcune nuove opere, con particolare attenzione per le risorse da destinare agli investimenti per le strutture scolastiche. Tra di esse per esempio il completamento della scuola di Mezzanego.

Tra le altre opere di nuova realizzazione la messa in sicurezza del torrente Rupinaro, Chiavari, funzionale al mantenimento in Liguria della azienda Lames.