Quantcast

Fondi Fas, il Cipe approva la ripartizione: in Liguria risorse per danni alluvione 2011 e sanità

Regione. Questa mattina il Cipe ha approvato la riprogrammazione del Par Fas 2007-2013. Le nuove risorse saranno destinate a interventi di rilievo in diversi settori, tra cui la sanità e nuove azioni di ripristino dei danni causati dagli eventi alluvionali del 2011.

La Giunta ha espresso soddisfazione per la conferma da parte del Cipe di questa operazione di riprogrammazione, frutto di un complesso lavoro comune degli assessorati e degli uffici preposti. Un ringraziamento particolare è stato espresso per la disponibilità e la collaborazione dimostrate dal Ministro della Coesione Territoriale, Fabrizio Barca, e dai suoi collaboratori.

Questi i finanziamenti in dettaglio che interessano la provincia di Genova. Per quanto riguarda la sanità: 5,3 milioni di euro per la realizzazione della piastra ambulatoriale di Pegli (ex-Martinez), 2,6 milioni di euro per il completamento del Padiglione bis dell’Ospedale “Villa Scassi” di Genova-Sampierdarena, 6,8 milioni di euro circa per l’acquisto di tre acceleratori lineari per la radioterapia (2 a Savona, 1 per San Martino-IST a Genova).

Per quanto riguarda i danni dell’alluvione 2011 arriveranno 1,5 milioni per il ripristino delle infrastrutture danneggiate. Tra le opere varie nella riprogrammazione sono state considerate alcune nuove opere, con particolare attenzione per le risorse da destinare agli investimenti per le strutture scolastiche. Tra di esse per esempio il completamento della scuola di Mezzanego (Ge).

Tra le altre opere di nuova realizzazione la messa in sicurezza del torrente Rupinaro, Chiavari (Ge), funzionale al mantenimento in Liguria della azienda Lames.