Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ecosostenibilità: le Frecce promuovono il car sharing a Genova

Genova. Car sharing più facile ed economico, per i clienti CartaFreccia, a Roma, Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Palermo, Brescia, Padova e Parma.

È il frutto di un accordo che contribuirà ad alleggerire il traffico e a migliorare la qualità dell’aria di 10 città italiane, nella quasi totalità appartenenti al network delle Frecce di Trenitalia, siglato fra la società di trasporto del Gruppo FS Italiane e ICS (Iniziativa Car Sharing), la struttura di coordinamento delle realtà locali del car sharing, promossa e sostenuta dal Ministero dell’Ambiente.

L’accordo consente ai soci CartaFreccia di usufruire di una speciale tariffa (€ 74,00 l’anno) per acquistare l’abbonamento al car sharing in una città, presso uno qualunque degli operatori del circuito ICS, con l’esclusivo vantaggio di poterlo poi utilizzare con tutti gli altri operatori aderenti al circuito, presenti in altre città italiane, raggiunte dalle Frecce di Trenitalia.

Chi sceglie le Frecce ha quindi l’opportunità di proseguire il proprio viaggio all’insegna dell’eco-sostenibilità e godendo delle migliori opportunità per rendere tale viaggio il più comodo e conveniente possibile.
Infatti con il car sharing il cliente acquista solo l’uso dell’auto e paga soltanto il suo costo di utilizzo (tariffa oraria più tariffa chilometrica). Ha la possibilità di entrare nelle ZTL, percorrere corsie e vie riservate, parcheggiare gratis in zona blu. Dal punto di vista ambientale ogni auto in sharing riesce mediamente a sostituire 15 auto private.

Sempre a vantaggio di una mobilità sostenibile e integrata, Trenitalia ha siglato un accordo con Tern, leader mondiale nella produzione di bici pieghevoli. Nasce Tern – Frecciarossa, una folding bike ecologica, pratica e personalizzata con i colori e il logo del treno che ha rivoluzionato le abitudini di viaggio degli italiani. Una bici che i clienti CartaFreccia potranno acquistare a un prezzo speciale e che, come tutte le altre bici pieghevoli, possono d’ora in avanti trasportare gratis su tutti i treni, senza sacca.

Le due iniziative di Trenitalia consolidano il percorso virtuoso intrapreso dal Gruppo FS Italiane che, con le sue scelte di politica ambientale, sta efficacemente contribuendo all’abbattimento delle emissioni di carbonio. Basti ricordare che nel solo 2011 hanno viaggiato sui treni AV di FS più di 25 milioni di persone, alleggerendo l’atmosfera di oltre 600mila tonnellate di CO2.