Quantcast
Politica

Dimissioni Fusco, la Fondazione Oltremare: “In Regione sistema di potere che scricchiola”

Genova. “Per la Regione Liguria – dichiara Carlo Alberini, coordinatore regionale della Fondazione Oltremare – quello che sembrava essere un tranquillo sabato pomeriggio di metà ottobre, si sta trasformando in un weekend esplosivo. A sole 48 ore di distanza dalla conferenza stampa nella quale l’Assessore all’Urbanistica Marylin Fusco dichiarava di essere stata ‘colpita ma non affondata’ da un avviso di garanzia apprendiamo che ha rassegnato le dimissioni”.

“Non entriamo nel merito della vicenda giudiziaria; registriamo comunque che purtroppo l’indagine non colpisce ‘solo’ l’Assessore, ma anche alti funzionari dell’Ente. Genova e la Liguria in questi ultimi giorni stanno vivendo un momento molto delicato in cui diverse inchieste stanno colpendo parti importanti di un apparato politico che da oltre 25 anni governa i destini del territorio e del capoluogo”, continua Alberini.

“Nessuno di noi può sapere se questa resterà una fase isolata o se, al contrario, rappresenta l’avvio di un nuovo terremoto dopo quelli registrati in Lazio e Lombardia. Il Presidente Burlando dice che sostituirà il suo Assessore, oltre che Vice Presidente della Giunta Regionale entro pochi giorni. Data la complessità propria della materia urbanistica, e la delicatezza delle scelte che nei prossimi mesi dovranno essere assunte (una fra tutte il futuro delle ex Aree Piaggio di Finale Ligure), la Fondazione Oltremare si augura che l’individuazione del prossimo assessore sia basata unicamente sulle sue reali competenze e non venga dettata da legami di parentele dirette o dal semplice tentativo di preservare fragili equilibri tra forze politiche, quotidianamente attraversate da una evidente crisi di valori – al di là del nome – e di credibilità”, conclude il coordinatore Liguria di Oltremare, fondazione di cui è espressione il senatore Enrico Musso.