Quantcast
Politica

Dimissioni Fusco, il presidente Burlando: “Vicenda che va giudicata alla fine”

Regione. “Questa vicenda dell’assessore Fusco bisogna giudicarla alla fine e non all’inizio. L’assessore ha agito con grande sensibilità politica, c’é grande rispetto nei suoi confronti”: così il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, è intervenuto in Consiglio regionale, dove, su richiesta delle opposizioni questa mattina si è svolto un dibattito sulle dimissioni della vicepresidente Marylin Fusco (Idv), raggiunta da avviso di garanzia in un’indagine sulla costruzione del porto di Ospedaletti.

Burlando ha annunciato che entro oggi deciderà a chi affidare le deleghe lasciate da Fusco, “che in modo tanto diverso da quanto accade in altre amministrazioni ha scelto di difendersi da semplice cittadina”. “Mi chiedo – ha aggiunto – se questo Paese funzioni bene, dato che ha appena approvato una legge che consente a chi è condannato per due anni di potere restare in Parlamento”.

“Alla vicepresidente sabato ho chiesto se fosse serena. In quel caso per me non c’era alcun problema ad andare avanti mantenendola in Giunta, come avevo fatto nella precedente legislatura con un altro assessore che aveva comunque concluso la legislatura” ha aggiunto Burlando riferendosi a Giancarlo Cassini (indipendente), ex assessore all’Agricoltura dimessosi in seguito ad un’inchiesta sull’uso di fondi regionali. “Purtroppo lui poi non si è ripresentato alle elezioni per questo avviso di garanzia. Dopo 35 mesi è ancora in attesa della chiusura delle indagini” ha precisato Burlando.