Quantcast
Sport

Calcio a 5, Coppa Italia: Tigullio e Borgo Rapallo in finale

Rapallo. Saranno Blue Orange Calcio e Tigullio Calcio a 5 a contendersi la finale di Coppa Italia di Serie C ligure. L’incontro si giocherà venerdì 2 novembre con inizio alle ore 21 nel palasport di Quiliano.

Il Blue Orange ha battuto il Città Giardino sia all’andata (2 – 0) che al ritorno (3 – 2). Doppio successo anche per il Tigullio Calcio a 5 sul Ruentes 2010: 5 – 4 all’andata e 3 – 1 al ritorno.

In caso di parità di reti segnate al termine dei tempi regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno e, se necessario, calciati i tiri di rigore secondo la normativa vigente.

Ancora da stabilire data e ora della finale della Coppa Italia di Serie D ligure, tra Bordighera Sant’Ampelio e Borgo Rapallo 98. I bordigotti hanno prevalso sul Borgo Fornari Futsal per 7 – 3 all’andata e 9 – 8 al ritorno. I rapallesi hanno sconfitto lo Zoagli Calcio a 5 per 8 – 5 e per 7 – 3.

Il giudice sportivo ha multato di 80 euro la Ruentes 2010 “per il comportamento dei sostenitori che nel corso della gara urlavano frasi ingiuriose e minatorie nei confronti degli ufficiali di gara”.

Maurizio Parrino, allenatore della Ruentes 2010, è stato inibito fino al 31 ottobre perché “al termine della gara teneva un comportamento irriguardoso nei confronti dell’arbitro”. Identica sanzione per il massaggiatore della Ruentes 2010, Angelo Barbato, allontanato.

Non potrà scendere in campo per oltre un anno, fino al 31 dicembre 2013, il calciatore Alessandro Facciolo della Ruentes 2010. La motivazione: “espulso al 26º del primo tempo, mentre si trovava in panchina, per continue e ripetute proteste; alla notifica del provvedimento di espulsione si lanciava verso il direttore di gara colpendolo con una violenta manata al volto, senza cagionare conseguenze lesive, e sferrando calci all’indirizzo dell’arbitro medesimo senza riuscire a colpirlo grazie all’intervento dei compagni di squadra. Mentre abbandonava il terreno di gioco si rivolgeva agli assistenti proferendo al loro indirizzo frasi ingiuriose e minacciose. Si portava nella tribuna da dove, per tutto il resto della gara, reiterava le espressioni ingiuriose e minacciose. Prima dell’inizio del secondo tempo colpiva il secondo assistente con uno sputo rivolto alla parte alta del corpo. Reiterava tale azione nuovamente durante il secondo tempo senza riuscirvi. La sanzione ritenuta congrua tiene conto della gravità e violenza della condotta tenuta dal calciatore nei confronti degli ufficiali di gara”.

Squalifica per due gare a Simone Serra (Ruentes 2010). Un turno di stop a Alessandro Ercolani (Città di Giardino).

Tra i giocatori della Coppa Italia di Serie D, una giornata di stop a Federico Strata, Francesco Viceconte (Borgo Fornari Futsal), Paolo Passaponti, Marco Barcella (Zoagli Calcio a 5).