Quantcast
Sport

Basket, serie A3 femminile: a Sassari, la prima vittoria stagionale della Wideurope NBA-Zena

Sassari. Prima vittoria per l’NBA Wideurope nella serie A3 di basket femminile e, soprattutto, prestazione molto convincente suggellata da 40 minuti in cui le avversarie non sono mai riuscite a “mettere il naso avanti”. Il punteggio finale, però, non deve ingannare, visto che nonostante il +22 (7-29) fatto registrare dalle ragazze di coach Pansolin al 18′, a 5 minuti dalla fine la partita era tutt’altro che assegnata.

Le padrone di casa, infatti, non hanno mai rinunciato a crederci e più volte, con improvvisi break, hanno provato a ribaltare il risultato. L’NBA Wideurope aveva iniziato l’incontro con il piglio giusto e, sospinta da una incontenibile De Scalzi, aveva messo a segno un perentorio 11-0 nei primi 5 minuti, un vantaggio cresciuto fino al +17 del 13′ (4-21), contrassegnato dal suo 15^ punto personale.

Due falli piuttosto duri subiti dalla top-scorer dell’NBA-Zena convincevano coach Pansolin a preservarla, puntando su un quintetto atipico con due play (Mancini e Cerretti). Il vantaggio si dilatava fino al +22 e qui le genovesi commettevano l’errore di rilassarsi. In soli quattro minuti a cavallo dell’intervallo le sassaresi piazzavano un perentorio 13-0 che le riportava in partita (20-29 al 22′).

Il rientro di De Scalzi, ed i suoi 6 punti consecutivi, riportavano le genovesi su un apparentemente tranquillo +17 (20-37 al 24′) e l’ulteriore replica delle sarde (28-37 al 26′) veniva ulteriormente respinta dalla reazione delle rosanero con una tripla di Mancini che riportava il vantaggio in doppia cifra (30-44 al 30′).

Nell’ultimo periodo due triple di Marini ridavano energia alle padrone di casa che al 35′ sul 41-48, vedevano uscire per mera sfortuna l’ennesima tripla, e di fatto la partita veniva chiusa qui da buone iniziative di Mancini, Flandi e Cerretti.

Giustificata la festa per “celebrare” il ritorno alla vittoria in trasferta che mancava dal Febbraio 2011 quando l’NBA-Zena riuscì ad aggiudicarsi il derby a Lavagna, ma soprattutto giustificata la soddisfazione di coach Pansolin per la bella prestazione delle sue ragazze, coronata dall’esordio della quindicenne Sansalone, convocata in sostituzione dell’infortunata Piermattei.

Ora le ragazze di Pansolin sono attese da due incontri casalinghi contro lo Stars Novara e la Libertas Moncalieri: un’occasione ghiotta per dimostrare che la vittoria in terra sarda sta a significare l’inizio di un nuovo percorso.

“Ci siamo tolti una bella scimmia dalla spalla andando a vincere su un campo ostico sia per le avversarie che per le difficoltà dettate da una trasferta iniziata alle 2:30 della mattina – commenta coach Pansolin a caldo-. L’aspetto più positivo della prestazione delle ragazze è che tutte coloro che sono state utilizzate hanno portato il loro mattone fatto di voglia, intensità ed agonismo. Archiviamo questi due punti per mettere da subito la testa sulle prossime due partite casalinghe..in primis Novara£.

Sant’Orsola Sassari – Wideurope NBA-Zena 45-59 (4-17, 15-29, 30-44)
S.Orsola: Petri 5, Fidossi 9, Carta, Marini 9, Brembilla 11, Mastino, Nordio 2, Ponziani 9, Cocciu, Vanacore.
TL: 10/17
All.: Cordeschi

Wideurope NBA-Zena: Bracco, Cavellini, Mancini 7, Belfiore 8, Cerretti 8, Flandi 9, Manzato, Algeri 6, Sansalone, De Scalzi 21.
TL: 8/17
All.: Pansolin