Quantcast
Sport

Arti marziali, il Judo Kodokan Sestri Levante fa esperienza a Cogoleto

Sestri Levante. La stagione è iniziata col botto per il Judo Kodokan Sestri Levante che ha partecipato al trofeo internazionale “Città di Cogoleto”, con diciotto società italiane e sette estere sul tatami.

Una vetrina importante per la società di Sestri Levante del presidente Emilio Soru, diretta in gara dal tecnico Gin Falcone, che si è ritrovato nel doppio ruolo di allenatore e atleta. Fra le avversarie, i francesi del Tolone e le Fiamme Oro di Roma, due delle squadra favorite alla vigilia. Il trofeo, infatti, è stato proprio vinto dal corpo militare romano. Ma i giovani sestresi hanno ben figurato, in un palcoscenico obiettivamente fuori dalla loro portata. In gara c’erano Giacomo Masi (classe 1995), Stefano Masi (classe 1993), Mirko Canepa (classe 1993), Enzo Vinzoni (classe 1981) e lo stesso Gin Falcone (classe 1973).

Per il Judo Kodokan Sestri Levante è stata un’esperienza importante, che si aggiunge a quella fatta precedentemente, a Lignano Sabbiadoro, nello stage organizzato dalla società campione d’Italia, Akyama di Settimo Torinese, nel quale si erano cimentati Carlotta Rezzano, Martina Rezzano, Nicolò Colangelo, Camilla Colangelo, Eleonora Tasca, Micol Vincenzi e Jacopo Giani.