Quantcast
Cronaca

Appalti Iren, nuovo stato di agitazione: a rischio il futuro occupazionale e la qualità del servizio

Genova. Prosegue lo stato di agitazione dei lavoratori edili degli appalti Iren, i sindacati Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil di Genova hanno espresso questa mattina una forte preoccupazione per il futuro occupazionale delle ditte di appalto e degli addetti agli interventi manutentivi.

Il protocollo firmato insieme a Comune di Genova e Iren, fanno sapere i sindacati, avrebbe dovuto traguardare il 31/12/2012, individuando un percorso di confronto con l’azienda prima dell’avvio dei bandi di gara che da gennaio 2013 indicheranno le aziende vincitrici dell’appalto per la manutenzione cittadina di Acqua.

Ma nell’incontro di giovedì scorso il Comune di Genova ha dichiarato di poter dare solo indicazioni e di non poter quindi condizionare le scelte imprenditoriali delle aziende in appalto.

È prioritaria per le organizzazioni sindacali la continuità occupazionale per i lavoratori attuali, da coniugare con criteri di aggiudicazione che tengano conto della qualità del servizio, della professionalità, della sicurezza, della legalità e del rispetto dei contratti lavorativi vigenti e non solo il mero risparmio economico.

Per venerdì 19 è previsto un incontro tra sindacati e azienda.