Ansaldo Energia, Della Bianca (Riformisti Italiani): “Serve un'azione forte delle istituzioni” - Genova 24
Politica

Ansaldo Energia, Della Bianca (Riformisti Italiani): “Serve un’azione forte delle istituzioni”

raffaella della bianca

Regione. Raffaella Della Bianca, consigliere regionale Riformisti Italiani, ha sollecitato il Presidente Burlando ad occuparsi della delicata questione legata ad Ansaldo Energia.

“E’ necessaria un’azione chiaramente forte da parte delle istituzioni – spiega Della Bianca -. Siamo tutti d’accordo sulla richiesta di trasparenza, ma è certamente da scongiurare la vendita alla concorrente Siemens, come vuole la senatrice Pinotti, perché significherebbe la definitiva morte dell’azienda”.

Il consigliere afferma che il consiglio regionale non ha ancora affrontato la questione di Ansaldo Energia in modo deciso, nonostante le numerose interrogazioni ed interpellanze presentate.

“Non basta votare un ordine del giorno – dice Della Bianca – che non ha nessuna incisività né dal punto di vista politico, né decisionale. In questo momento c’è bisogno di azioni concrete. E’ importante che venga chiarita una volta per tutte la posizione della Giunta e dei diversi gruppi politici sulla questione anche a seguito delle dichiarazioni della senatrice Pinotti”.

La partita per la cessione delle controllate di Finmeccanica è in questi giorni entrata nel vivo. Il governo ha di fatto ammesso la possibilità che le società del settore trasporti ed energia possano essere cedute a gruppi stranieri, a patto di determinate circostanze: il mantenimento della produzione in Italia, così come il livello occupazionale.

“Per Ansaldo Energia sono arrivate offerte da Siemens – aggiunge Della Bianca -. Le trattative potrebbero chiudersi a breve, ma c’è il timore che le multinazionali interessate agli asset di Finmeccanica potrebbero in realtà volere solo le quote di mercato delle società italiane e limitare l’attività di un concorrente. Per tutti i lavoratori la preoccupazione per il futuro è un elemento con il quale convivere. Il nostro territorio è sempre più fragile dal punto di vista industriale e non possiamo restare a guardare. E’ necessario che il presidente Burlando si attivi, anche e soprattutto con il Governo, per proteggere un’azienda così strategica e redditizia come Ansaldo Energia, non solo per la nostra Regione ma per tutta la politica industriale nazionale, anche in previsione dell’incontro che sarà svolto nei prossimi giorni dal Governo con i vertici di Finmeccanica”.