Quantcast
Cronaca

Alluvione 2011: capo della protezione civile di Genova ai domiciliari

Genova. E’ passato un anno o poco meno dalla tragica alluvione che, il 4 novembre 2012, causò l’esondazione del rio Fereggiano e la morte di sei persone. Lunghi mesi di silenzio, interrotti all’improvviso alle prime ore di oggi.

Questa mattina, infatti, è scattato il blitz delle forze dell’ordine che, su mandato della Procura di Genova, hanno perquisito gli uffici decentrati della protezione civile, nel Matitone.

Non solo: è stata anche eseguita un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari a carico di Sandro Gambelli, dirigente del settore di Protezione Civile e pubblica incolumità del Comune di Genova.

Indagati, inoltre, il manager del Comune Pierpaolo Cha ed il direttore generale dell’area sicurezza e progetti speciali Gianfranco Del Ponte.

Le accuse a loro carico vanno dal falso in concorso alla calunnia. Gli indagati, secondo la ricostruzione della Procura, avrebbero falsificato la ricostruzione l’orario di emissione di alcuni comunicati relativi all’esondazione del Fereggiano.