Quantcast
Cronaca

Allerta 1 a Genova, stanotte 51 richieste di intervento: tutto pronto per eventuali evacuazioni

Genova. Nel capoluogo ligure la notte è passata con il naso rivolto all’insù, in particolar modo nelle zone in cui è ancora ben vivo il ricordo dell’alluvione del 2011. Nelle scorse ore sono state 51 le richieste di intervento da parte di cittadini residenti nelle vicinanze del Fereggiano.

Si tratta di un gruppo di persone, comprese tra le 135 che risiedono in appartamenti ritenuti a rischio, che hanno contattato le autorità nel timore di una nuova inondazione. I 51 hanno rischiesto di poter dormire fuori casa ed allo scopo è stato approntato un rifugio di emergenza presso i locali della bocciofila di via Zerbino grazie all’opera della Croce Rossa.

“Non si sa – ha detto l’assessore alla Protezione Civile del Comune di Genova Gianni Crivello – se abbiano dormito realmente fuori o se poi nella notte abbiano cambiato idea, vedendo che per ora la situazione metereologia rimane abbastanza buona. Stiamo comunque monitorando la zona e in caso di pericolo siamo pronti a nuovi interventi”.

Rimangono intanto in vigore le altre misure precauzionali: in particolare la chiusura delle scuole site nella zona di via Fereggiano e vie limitrofe. Le scuole interessate sono: liceo – media – elementare e infanzia “Maria Ausiliatrice”, scuola elementare “Papa Giovanni XXIII”, scuola dell’infanzia “Galileo Ferraris”, scuola media “Cantore-Lomellini”, scuola media “Govi” e l’asilo nido privato “I Marmocchi”.