Quantcast
Economia

Università e Legacoop insieme per il futuro degli studenti: firmata intesa su ricerca, didattica e orientamento al lavoro

Genova. Università di Genova e Legacoop Liguria si alleano per favorire nuove opportunità imprenditoriali per i giovani. Grazie a uno stretto collegamento tra la realtà accademica e quella delle aziende cooperative, si attueranno forme di collaborazione per quanto riguarda la ricerca, la didattica, la formazione e l’orientamento.

“Sono estremamente soddisfatto – dice il Rettore Giacomo Deferrari – per questo accordo. Il mondo cooperativo rappresenta una parte importante del tessuto economico del
nostro territorio. La collaborazione con Legacoop si inserisce in un quadro più generale di avvicinamento e collaborazione con il mondo imprenditoriale ligure. In passato il mondo dell’economia e della formazione non si sono parlati e hanno creato una distanza abissale che piano piano stiamo tentando di colmare”.

L’obiettivo è la promozione della cultura cooperativa, l’agevolazione dell’inserimento lavorativo dei laureati anche attraverso forme cooperative di auto imprenditorialità. Un obiettivo che diventa concreto con il Protocollo d’Intesa presentato oggi che permetterà uno scambio di competenze e know how tra Università di Genova e aziende cooperative del territorio ligure.

“Le cooperative aderenti a Legacoop Liguria – conferma il presidente Gianluigi Granero – costituiscono una realtà economica e sociale di rilievo con una presenza forte nel mercato regionale e nazionale. Questo accordo con l’Università si inserisce fra le iniziative nazionali tese a favorire le diverse attività imprenditoriali e professionali in forma cooperativa. Rappresenta
inoltre un tassello fondamentale nell’ambito dello sforzo che Legacoop Liguria sta sviluppando per accreditare Genova come punto di riferimento per i talenti di tutto il mondo. La strategia che
Legacoop Liguria ha avviato prevede infatti la realizzazione di una serie di partnership che collaborino alla creazione di un ambiente dinamico, in grado di sfruttare le nuove tecnologie”.

“Questa collaborazione con l’Università di Genova – spiega Graniero – è un passo decisivo per dare ai giovani ulteriori opportunità, affiancarli nei loro progetti e sostenerli. Un lavoro che Legacoop ha messo in primo piano da tempo con il progetto, a livello nazionale, di ‘Mille cooperative in tre anni’ e con l’apertura a livello locale dello Sportello Cooperativo”.

Nel Protocollo d’Intesa si prevede un’alleanza di vasta portata: dallo svolgimento di attività seminariali nelle varie Scuole e supporto alla realizzazione di tesi ed elaborati di laurea;
all’organizzazione di visite e tirocini formativi; allo sviluppo di progetti di ricerca applicata, nonché incontri one to one presso lo sportello cooperativo del Comune di Genova. Fino ad arrivare a
progettazioni nazionali ed europee congiunte su tematiche di interesse comune.