Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tutto pronto per il 52° Salone nautico internazionale, Armella: “Sarà il migliore dei saloni possibili”

Più informazioni su

Genova. Manca una settimana all’apertura della 52à edizione del Salone nautico internazionale. E il presidente di Fiera di Genova Sara Armella fa il punto sul lavoro fatto. “Abbiamo lavorato molto per un rilancio nonostante la crisi. Il risultato e’ il migliore dei Saloni possibili”.

“Abbiamo cercato – spiega – di inserire nel nautico elementi di innovazione sia per il segmento business dedicato quindi agli operatori, sia per i visitatori”.

Un impegno specifico quindi sull’internazionalizzazione portato avanti con Ice e Liguria International: “L’anno scorso – precisa – gli incontri B2B (tra i singoli operatori) erano stati 700, quest’anno puntiamo a mille”. A questo scopo sono servite le missioni compiute da Ucina, la Confindustria Nautica, in Brasile, e poi assieme a Fiera spa e Liguria International in Russia, a Dubai e in Cina, ”mercati emergenti a cui guardano con grande attenzione le aziende”.

Oltre l’85% del fatturato totale della nautica deriva infatti dalle vendite all’estero mentre si riduce sempre piu’ il mercato interno.

“Abbiamo pensato ad offrire servizi appositi per chi viene al salone per incontri professionali e ha bisogno di muoversi rapidamente. Quindi facilitazioni per gli spostamenti e il
parcheggio, agevolazioni per la messa in contatto con i cantieri. Pacchetti turistici per ogni esigenza”. “Ma abbiamo anche messo in campo un grandissimo impegno nei confronti del visitatore affinche’ il salone sia una esperienza da vivere”.

L’obiettivo e’ alimentare e risvegliare la passione per il mare. Quindi prove in acqua, attenzione ai giovani (ingresso gratuito per i nati a partire dal 1 gennaio 1998), sport da sperimentare (vela, canoa, motonautica). La vela in particolare sarà la ‘regina’ del salone, collocata al centro e con un numero importante di barche in acqua. Alla vela saranno dedicati anche molti spunti culturali per esempio con mostre retrospettive senza contare la grande attrazione del villaggio olimpico di Londra che Š stato smontato e rimontato all’interno del salone.
“E poi ci sara’ una piscina all’aperto lunga 100 metri e larga 70 per le attività in acqua dei ragazzi”.

Infine un’attenzione speciale all’aggiornamento professionale (l’ordine degli ingegneri e’ presente con una serie di appuntamenti quotidiani) e al design in collaborazione con l’Università di Genova e la Florida University e con il museo di arte moderna di villa Croce.

“Infine – conclude Armella – un fittissimo programma di ‘dopo salone’ con la rassegna ‘Genova in Blu’ declinata per tutte le esigenze. Per il primo anno abbiamo convinto i principali operatori culturali cittadini a non chiudere durante il nautico ma ad aprire. Per esempio la mostra di Miro’ parte il giorno prima del salone e il teatro stabile ha in programma una recita speciale per celebrare il nautico con Solenghi e Lastrico. Il visitatore del Nautico trovera’ una città viva anche la sera, aperta, divertente, interessante”.