Tursi, martedì in aula le linee programmatiche del sindaco: domani si decide se ci sarà o meno il voto - Genova 24
Politica

Tursi, martedì in aula le linee programmatiche del sindaco: domani si decide se ci sarà o meno il voto

marco doria giorgio guerello

Genova. Dopo le tensioni della scorsa settimana sulla Gronda, quella che si apre domani è un’altra settimana cruciale per la Giunta Doria.

Martedì infatti saranno presentate le linee programmatiche del Sindaco. In pratica si tratta di un volumetto che contiene il “piano quinquennale” della giunta Doria.

Ci saranno i grandi temi, dalla Gronda alla moschea, ma anche tutte le altre azioni, già contenute nel programma elettorale di Doria, che la Giunta intende intraprendere. Ancora non si sa, però, se queste linee saranno sottoposte al voto del Consiglio oppure no.

Il regolamento, rispetto all’obbligo di voto, si presta a diverse interpretazioni. Doria pare sia del parere di evitarlo se possibile, ma il tutto verrà deciso solo domani.

“Ho convocato la conferenza dei capigruppo per domani – spiega il presidente del consiglio comunale Giorgio Guerello – e in quella sede decideremo in quali modalità e tempi verrà fatta la discussione e se ci sarà o meno il voto”. Alla conferenza è stato invitato anche il segretario generale del Comune, in modo che possa dissipare i dubbi sulle diverse interpretazioni. Probabilmente, la presentazione sarà questo martedì, mentre la discussione (con la presentazione di eventuali documenti da parte dei gruppi) e l’eventuale voto dovrebbero slittare al 2 ottobre.

In vista della presentazione in sala rossa, intanto, anche il sindaco Doria serra le fila e ha convocato una riunione di giunta nel pomeriggio, mentre alle 18 sarà tutta la maggioranza a discutere sui contenuti del documento.

Questa volta sono stati invitati tutti i gruppi, compresa la Fds, esclusa dal vertice pre consiglio sulla Gronda della settimana scorsa. “Mi auguro che le linee programmatiche non si discostino dal programma elettorale – dice il capogruppo della federazione della sinistra Antonio Bruno – sennò potrebbe esserci qualche problema”.