Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tennis, AON Open Challenger: Vagnozzi in gran giornata, Bolelli avanti a fatica

Genova. La prima giornata dell’AON Open Challenger dedicata ai tabelloni principali aveva inizialmente in programma dodici incontri. La pioggia caduta per qualche minuto nella tarda mattinata ha portato gli organizzatori a ridurre il programma a otto partite. Di queste solamente sei sono state portate a termine.

Il match tra Filippo Volandri e Alessandro Giannessi, in serata, è stato interrotto per la pioggia che è tornata a farsi viva dopo aver risparmiato per qualche ora i campi di Valletta Cambiaso. E’ stato così rinviato a domani anche il match tra Dominik Meffert e Gianluca Naso.

La sfida tutta italiana ha visto lo spezzino partire bene, portandosi sul 4/2. Nel settimo gioco Volandri ha recuperato il break. Il livornese ha rischiato sul 4/5, quando si è trovato sotto 0-30. Nel tie-break Volandri ha allungato fino al 5-2, poi Giannessi ha recuperato ma, dopo aver annullato una palla set sul 5/6, ha ceduto 6/8. L’incontro è stato sospeso nel secondo set sul 2/1 per Filippo, con Giannessi al servizio e 40 pari.

La giornata era stata aperta dal successo di Sergio Gutierrez-Ferrol su Kamil Capkovic con un primo set combattuto e un secondo parziale filato via in fretta. In contemporanea, sul centrale, Simone Vagnozzi aveva la meglio su Guido Andreozzi con una prova di grande intelligenza e carattere. Nel primo set l’argentino la spuntava al tie-break, ma nel secondo parziale Vagnozzi imponeva il proprio gioco, andando sul 4/1 e chiudendo 6/2. Nel terzo set Simone brekkava l’avversario nel secondo game; in quello successivo annullava una palla break e poi toglieva ancora il servizio ad Andreozzi, fino al successo con un netto 6/1.

Sul campo numero 1 l’argentino Facundo Arguello si è dimostrato più concreto di un Michael Linzer troppo a fasi alterne. Sul centrale Simone Bolelli ha sofferto e non poco per avere ragione di Stephane Robert. Nel primo set l’italiano si è trovato sotto 2/4, recuperando poi il break nell’ottavo gioco. Nel tie-break il francese conduceva 3-2, poi Simone infilava quattro punti consecutivi e si aggiudicava la frazione per 7-3. Il secondo set si è deciso nell’ottavo game, nel quale Bolelli, da 30-0, ha ceduto il servizio. Nel terzo set il bolognese è partito concentrato, andando avanti 3/0. Robert ha infilato il controbreak nel quinto game, ma sul 6/5 e 30-30, con il francese al servizio, Bolelli ha realizzato i due punti decisivi.

Enrico Burzi, nonostante una posizione in classifica decisamente inferiore e la minore esperienza, ha intimorito Albert Montanes. L’italiano si è aggiudicato il primo set al tie-break e nel terzo è stato avanti 3/1, prima di cedere nel finale.

Subito un risultato inatteso nel doppio. Nell’unico incontro giocato oggi un Simone Vagnozzi in giornata di grazia, in coppia con Stefano Ianni, ha eliminato Dustin Brown e Lukas Dlouhy, accreditati della seconda testa di serie del torneo.

Il tabellone del singolo:
Andreas Seppi (Ita, 1, 27) – Renzo Olivo (Arg, 330)
Facundo Arguello (Arg, 220) b. Michael Linzer (Aut, 247) 6/4 7/5
Dominik Meffert (Ger, 181) – Gianluca Naso (Ita, 183)
Albert Montanes (Esp, 7, 111) b. Enrico Burzi (Ita, 328) 6/7 6/1 6/4
Filippo Volandri (Ita, 4, 72) – Alessandro Giannessi (Ita, 162)
Paul Capdeville (Chi, 166) – Andre Begemann (Ger, 370)
Sergio Gutierrez-Ferrol (Esp, 219) b. Kamil Capkovic (Svk, 227) 6/4 6/1
Franco Skugor (Cro, 974) – Frederico Gil (Por, 8, 113)
Simone Bolelli (Ita, 5, 84) b. Stephane Robert (Fra, 260) 7/6 3/6 7/5
Pavol Cervenak (Svk, 177) – Alberto Brizzi (Ita, 349)
Thomas Fabbiano (Ita, 262) – Philipp Oswald (Aut, 246)
Dustin Brown (Ger, 142) – Paolo Lorenzi (Ita, 3, 69)
Lukas Rosol (Cze, 91) – Tommy Robredo (Esp, 178)
Simone Vagnozzi (Ita, 233) b. Guido Andreozzi (Arg, 222) 6/7 6/2 6/1
Michael Lammer (Sui, 277) – Marco Crugnola (Ita, 420)
Frederik Nielsen (Den, 350) – Fabio Fognini (Ita, 2, 59)

Questo il tabellone del doppio:
Johan Brunstrom (Swe) / Frederik Nielsen (Den) (1) – Marin Draganja (Cro) / Lovro Zovko (Cro)
Paul Capdeville (Chi) / Alessandro Motti (Ita) – Dominik Meffert (Ger) / Philipp Oswald (Aut)
Tomasz Bednarek (Pol) / Mateusz Kowalczyz (Pol) (4) – Guido Andreozzi (Arg) / Renzo Olivo (Arg)
Pavol Cervenak (Svk) / Lukas Rosol (Cze) – Andrea Basso (Ita) / Stephane Robert (Fra)
Colin Ebelthite (Aus) / Jaroslav Pospisil (Cze) – Thomas Fabbiano (Ita) / Walter Trusendi (Ita)
Alessandro Giannessi (Ita) / Gianluca Naso (Ita) – Andre Begemann (Ger) / Martin Emmrich (Ger) (3)
Adil Shamasdin Can) / Igor Zelenay (Svk) – Enrico Burzi (Ita) / Francesco Picco (Ita)
Stefano Ianni (Ita) / Simone Vagnozzi (Ita) b. Dustin Brown (Ger) / Lukas Dlouhy (Cze) (2) 7/6 7/5

Domani, mercoledì 5 settembre, si inizierà a giocare alle ore 11,00. Sono in programma quindici incontri del primo turno: quattro di doppio e undici di singolo, tra i quali la continuazione della sfida tra Volandri e Giannessi.