Pubblica assistenza digitale, menzione per il progetto "Pronto soccorso online" dell'ospedale Galliera - Genova 24

Pubblica assistenza digitale, menzione per il progetto “Pronto soccorso online” dell’ospedale Galliera

galliera riconoscimento egov

Milano. L’ospedale Galliera ha ricevuto dal Gruppo Maggioli, durante la cerimonia di premiazione “E-Gov2012” in occasione delle Giornata nazionale delle Polizia locale di Riccione, una menzione speciale nella categoria “Servizi all’utenza più intelligenti”, grazie alla presentazione del progetto “Stato di occupazione dei pronto soccorso metropolitani genovesi”.

Nel progetto presentato, “Pronto soccorso online”, il Galliera raccoglie in tempo reale i dati relativi agli accessi e ai pazienti in attesa da tutti i Pronto Soccorso dell’area genovese e li pubblica in un’unica pagina web che garantisce la visibilità completa, aggiornata ogni minuto, 24 ore su 24, dell’affluenza alle strutture di emergenza.

Sulla base di questi dati, è più semplice per gli operatori del 118 smistare le auto-mediche e le ambulanze.

Lo strumento, attivo dal 2006, è utilizzato non solo dagli operatori del 118 ma, essendo una pagina pubblica, anche dai cittadini che possono individuare eventuali criticità e scegliere di conseguenza la destinazione migliore.

Con la stessa filosofia, è stata realizzata una soluzione analoga per ottenere le informazioni relative ai posti letto riservata agli operatori. Uno strumento semplice con interfaccia smart e intuitiva che fornisce un importante supporto nella gestione di un aspetto critico nel campo della sanità.

Paolo Maggioli, amministratore delegato del Gruppo Maggioli, dichiara: “Siamo orgogliosi di aver istituito un premio che è diventato, anno dopo anno, il punto di riferimento principale dei protagonisti della pubblica assistenza digitale, che innova e si rinnova. La cerimonia di premiazione, che abbiamo deciso di inserire all’interno della cornice delle Giornate della Polizia, si è affermata come manifestazione di grande successo, sia in termini di pubblico sia di ricchezza degli spunti emersi. Nelle passate edizioni, le candidature si sono moltiplicate: 150 sono i progetti giunti quest’anno alla nostra redazione, provenienti da Comuni, Province, Regioni, Asl e Unioni dei Comuni di tutta Italia”.