Politica

Pdl, Vaccarezza attacca Scandroglio: “E’ ora che se ne vada per sempre”

Liguria. La metafora é di sapore marinaresco, ma il senso delle parole non sfugge e testimonia che nel Pdl ligure le acque sono tutt’altro che tranquille. Il presidente della provincia di Savona Angelo Vaccarezza, infatti, ha attaccato duramente il coordinatore regionale del Pdl e deputato Michele Scandroglio e, più in generale, il coordinamento ligure del partito reo di essere troppo “Genova-centrico”.

“Qui non si parla di nessun Pdl due, di nessuna corrente, ma solo del partito degli amministratori. Quello fatto dalle persone che da ventanni ci mettono la faccia, governano il territorio, hanno consenso e si occupano delle persone. Basta essere governati dal Tigullio, basta essere governati da chi a furia di fare troppi inchini a quella zona ha fatto arenare la nave peggio di Schettino. E’ ora che ci sia un equipaggio affidabile, fatto di marinai fedeli e capaci e il leader dovrà essere quello naturale”.

E Vaccarezza non ha dubbi su chi debba avere in mano la guida del Pdl ligure: “La giacca da leader non si compra in sartoria, il comandante si vede durante la burrasca e il leader si chiama Claudio Scajola, noi siamo l’equipaggio ed ora che chi oggi occupa indebitamente il coordinamento regionale del partito se ne vada e se ne vada per sempre”.

Il riferimento a Scandroglio è evidente, ma il presidente della Provincia non punta il dito solo contro di lui: “Attacco duro a Scandroglio? E’ un attacco duro a tutti quelli che pensano che il Pdl sia proprietà privata, un attacco duro a tutti quelli che da mozzi sono andati in cabina di comando grazie alla legge elettorale, ma anche a chi ci prende in giro. A chi pensa che noi, che rappresentiamo comunque il 45% dei consensi del Pdl, non abbiamo dignità di sederci ai tavoli, adesso basta”.

“Al tavolo non ci hanno voluto e noi ce lo prendiamo. Non so se il soggetto politico si chiamerà Pdl o in altro modo, non so se il nostro simbolo sarà fatto da un grande studio di Milano, ma so che in quella scatola bisognerà metterci qualcosa” spiega Vaccarezza che guardando al domani conclude: “Il contenuto del nostro Pdl sarà la storia di questo partito, che è fatta dagli amministratori locali che quotidianamente si occupano della gente perché hanno a cuore le loro sorti. Questa gente sta a Ponente, tra Varazze e Ventimiglia, ed è stufa di essere governata da persone che si sentono sopra di noi e, di conseguenza, sono a contatto con noi con la parte meno nobile del loro corpo”.