Pallavolo Genova, segnali di crescita. Claudio Agosto: "Le potenzialità ci sono, devono ancora emergere" - Genova 24
Sport

Pallavolo Genova, segnali di crescita. Claudio Agosto: “Le potenzialità ci sono, devono ancora emergere”

sport

Genova. Per la prima vittoria c’è ancora da aspettare, ma il riscatto è arrivato puntuale: dopo il 4 – 1 subito a Pisa lo scorso sabato, la Carige arriva di nuovo al quinto set, ma questa volta sul 2 – 2.

Davanti ad una cinquantina tra amici e tifosi, giunti a Borzoli incuriositi e a sostenere la squadra, i ragazzi di mister Claudio Agosto e Paolo Pampuro giocano alla pari con i pisani ma concedono, a tratti, un po’ troppi errori.

Dopo due set di gioco il risultato è in parità, Genova concede il primo parziale 25 a 22 ma vince il secondo 27 a 25. Terzo set compresso dai genovesi che si arrendono sul 16 – 25.

Nel quarto set sono di nuovo i vantaggi a decidere la vittoria ed è dei padroni di casa che chiudono 26 a 24. Punto a punto il tie-break, giocato in accordo tra gli allenatori ai 25. La Carige arriva prima a 15, regalando al pubblico un anticipo di vittoria, ma sul finale spreca un po’: sopra 23 a 20 non chiude e consegna il set ai pisani sul 31 – 29.

“Un passo avanti sicuramente c’è stato, anche se piccolo – commenta mister Claudio Agosto -. Stiamo ancora sbagliando troppo e c’è bisogno di creare più sicurezze che al momento mancano, perchè bisogna prima imparare a conoscersi meglio in partita”.

Ma le potenzialità ci sono, “devono ancora emergere” dice Agosto e lo confermano la prestazione generale della squadra ed in particolare quelle del centrale Federico Bargi e del libero Sebastiano Thei.

“C’è stato un miglioramento dalla partita di sabato a Pisa – conferma il capitano, Massimo Pecorari, utilizzato durante la gara sia nel suo ruolo di centrale che in quello di opposto -. Penso che la squadra abbia margini di miglioramento enormi ma commettiamo ancora parecchi errori”.

Errori e insicurezze, ma tutto preventivato: la squadra è giovane e molti atleti sono all’esordio nel campionato di B1. “Eppure siamo riusciti a giocarcela fino in fondo – aggiunge Pecorari – vedo una crescita continua, quindi sono ottimista”.

“Il potenziale c’è – ripete mister Agosto -, bisogna solo farlo emergere, per dimostrare come questo progetto che punta sui giovani sia vincente”.

Oltre al miglioramento della squadra di B1, un’altra conferma è arrivata domenica in serata da Loano, dove i giovani Under 17 del Progetto Blues, che vede insieme gli atleti di Pallavolo Genova e Albisola Pallavolo, hanno raggiunto la finale per il primo posto della 5° edizione del “Torneo Riviera delle Palme”.

Sotto la guida di Elvio Ferrari e Andrea Peluffo, i giovani Blues hanno poi vinto 2 a 0 l’ultima partita contro il Mondovì, regalando alle due società liguri un primo successo.