Quantcast

Padalino-Semioli-Laczko per Gavazzi: la Sampdoria prova a sfoltire gli “esodati”

Bogliasco. Il problema non si vede, ma rimane sul piatto. Si parla del caso “esodati”, quei giocatori che la Sampdoria non ritiene più adatti al nuovo progetto sportivo, ma che non sono ancora riusciti ad accasarsi presso nessuna società. Da oggi il gruppetto, dopo mesi di allenamenti separati, si unirà alla rosa “ufficiale” (lo prevede il regolamento), ma difficilmente verrà anche solo convocato per una partita ufficiale.

Una situazione potenzialmente destabilizzante per lo spogliatoio, che va risolta al più presto. Senza contare poi che tenere “parcheggiati” quei giocatori costa milioni di euro alla Sampdoria. In queste ultime ore, però, la situazione sembra potersi sbloccare, almeno per due elementi. Padalino e Laczko sarebbero infatti vicini al Vicenza, squadra che, ripescata nella serie cadetta, ha a disposizione ancora una settimana di mercato.

Si tratta di una trattativa complicata, in cui potrebbe essere inserito anche Semioli. Non è un mistero, infatti, che alla Sampdoria interessi Davide Gavazzi. Il giocatore sembrava diretto a Catania, ma certo l’offerta di uno scambio con due esterni come Padalino e Laczko tenta, e non poco, i vicentini. La trattativa è attualmente in corso e sembra proprio che i blucerchiati siano disposti a cedere anche Semioli pur di arrivare a Gavazzi.

Rimane invece ancora aperto il caso Palombo: nessuna trattativa avviata ed il centrocampista pare destinato a rimanere a Genova almeno fino al mercato di gennaio.