L'agitata vigilia di Roma-Sampdoria: Garrone punisce Maxi Lopez, Ferrara attacca Zeman - Genova 24

L’agitata vigilia di Roma-Sampdoria: Garrone punisce Maxi Lopez, Ferrara attacca Zeman

Edoardo Garrone

Bogliasco. Maxi Lopez squalificato per due giornate dopo un comportamento giudicato antisportivo. Ciro Ferrara attacca invece Zeman, allenatore della prossima avversaria della Sampdoria. Sono queste le due notizie che agitano la vigilia di Roma-Sampdoria.

La società e Ciro Ferrara hanno subito chiarito la loro posizione: Maxi Lopez ha sbagliato e deve pagare. “Prima di commentare – ha detto ieri sera Edoardo Garrone voglio vedere le motivazioni della commissione disciplinare, poi decideremo. Dico solo che dispiace molto per questa reazione di Maxi. Il ragazzo si è comunque subito scusato e sembrerebbe ad oggi che questo sia un caso di cui non si registrano precedenti”.

Ma nessuno cerca alibi: “Queste cose – ha concluso Garrone – non vanno fatte né in campo né fuori, quindi la società sanzionerà il giocatore. Lui lo sa già ed accetta le nostre decisioni. Lasciare il pallone del rigore a Pozzi è stato un bel gesto e sono queste le cose che vogliamo vedere: episodi di altro tipo non vanno bene ed agiremo di conseguenza”.

Dello stesso tenore e lapidario il commento di Ciro Ferrara (“Ha commesso una sciocchezza e quindi resterà fuori”), impegnato soprattutto in un duello a distanza con il suo collega Zeman.

“Durante i miei 20 anni da calciatore – ha detto Ferrara – Zeman ha rilasciato dichiarazioni che hanno leso l’immagine del sottoscritto e della Juventus. Tutto questo, anche per l’impegno che con i miei compagni mettevo in campo, non lo posso accettare”.