Economia

Imu, la proposta di Scandroglio (Pdl): “Spostare termine di presentazione al 31 gennaio”

Genova. “E’ necessario spostare il termine di presentazione della dichiarazione Imu al 31 gennaio o al 28 febbraio 2013, in modo che a partire dal 31 ottobre 2012, termine ultimo per l’adozione delle delibere comunali, si possano conoscere le regole applicate da tutti i Comuni, così da consentire ai contribuenti la presentazione della dichiarazione completa della situazione di tutto l’anno 2012”.

E’ questa la richiesta dell’ on. Michele Scandroglio (Pdl), presentata con una interpellanza rivolta al ministro dell’Economia e delle Finanze, Vittorio Grilli. “Per i Comuni – spiega Scandroglio – è stato fissato al 31 ottobre 2012 il termine ultimo per l’approvazione dei bilanci di previsione 2012, e con essi delle aliquote Imu a valere per l’anno in corso. Pertanto, fino a tale data, in molti Comuni non si conosceranno le aliquote, come pure i regolamenti per l’applicazione del tributo. Ad oggi – afferma ancora il deputato Pdl – non è stato ancora approvato il modello di dichiarazione e, nonostante si conosca il contenuto delle bozze provvisorie, non è ancora stata definita la circolare esplicativa di detto modello”.

“Da qui – conclude Scandroglio – la proposta di rinviare il termine per la presentazione della dichiarazione Imu a fine gennaio o fine febbraio dell’anno prossimo, in modo che i contribuenti abbiano un quadro certo e completo della situazione relativa al 2012”.