Il Questore rassicura i cittadini di Sampierdarena, ma i sindacati di Polizia lo attaccano - Genova 24
Cronaca

Il Questore rassicura i cittadini di Sampierdarena, ma i sindacati di Polizia lo attaccano

mario mazza questore

Geonva. Roberto Traverso, segretario provinciale Silp per la Cgil, uno dei sindacati di polizia, non chiude la querelle che in questi giorni sta dividendo il sindacato dal questore di Genova. “Siamo costretti a rispondere colpo su colpo nei confronti del Capo della Polizia genovese”.

Ieri il sindacato aveva divulgato un comunicato per denunciare la riorganizzazione del “113 Pronto Intervento” da parte della Questura, che a parere del sindacato resta solo una manovra in favore dei mezzi di informazione: insomma una mossa di immagine. Quest’oggi, invece, Traverso interviene con un comunicato per: “stigmatizzare un comportamento assolutamente anomalo per un Questore, ovvero quello di approfittare del pulpito di una chiesa, durante la commemorazione del Santo Patrono della Polizia di Stato, per lanciare messaggi molto vicini alla linea di un Governo che sta mettendo in ginocchio il Comparto Sicurezza!”. Il riferimento è alle parole del Questore che ha invitato i cittadini di chiamare il 113 in caso di pericolo.

Il 3 ottobre i Sindacati d Polizia scenderanno in piazza a Roma contro il Governo. Secondo i sindacati Genova ha subito molti tagli proprio in virtù della spending review. Proprio per questo, oltre alla manifestazione romana, a Genova il sindacato ha organizzato diversi presidi: il 6 ottobre alla Fiera di Genova per l’inaugurazione del Salone Nautico, mentre entro il 20 ottobre saranno raccolte le firme dei cittadini di Sampierdarena per ottenere la simbolica riapertura del posto fisso di Polizia.