Genova, a settembre carrello della spesa meno pesante: scendono i prezzi - Genova 24
Economia

Genova, a settembre carrello della spesa meno pesante: scendono i prezzi

carrello supermercato spesa

Genova. Si blocca il rialzo dei prezzi nel capoluogo ligure. La direzione statistica del Comune di Genova comunica che a settembre 2012 l’indice dei prezzi al consumo risulta in diminuzione dello 0,6 % rispetto al mese precedente mentre aumenta del 4,0% rispetto a settembre 2011.

La consistente diminuzione congiunturale di agosto (-0,6%) interrompe la serie di aumenti mensili che ormai perdurava da un anno rileva il Comune. Per ritrovare un valore congiunturale negativo bisogna infatti risalire al settembre del 2011 (-0,3%).

In conseguenza di tale diminuzione la variazione tendenziale dell’indice registra un calo, passando dal valore di 4,3% di agosto a 4,0%. Rispetto al mese precedente i beni registrano una crescita dello 0,7% che fa salire il dato tendenziale a 4,8%. I servizi calano invece su base mensile (-2,0%) mentre il valore tendenziale si attesta al 3,0%.

A livello congiunturale segnano invece una consistente diminuzione i prodotti a media frequenza di acquisto (-1,9%) mentre non presentano variazione quelli a bassa frequenza di acquisto.

Prodotti alimentari e bevande analcoliche (+0,8) registrano in aumento pane e cereali, carni, latte, formaggi e uova, oli e grassi, frutta, vegetali, zucchero, confetture, miele, cioccolato e dolciumi, caffé, té e cacao, acque minerali, bevande analcoliche, succhi di frutta e verdura. Bevande alcoliche e tabacchi (+0,3) registrano in aumento alcolici, vini, birre. Abbigliamento e calzature (+0,1) registra in aumento servizi di lavanderia, riparazione e noleggio abiti, scarpe e altre calzature.

Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili (+0,1) registrano in aumento servizi per la riparazione e la manutenzione della casa, gasolio per riscaldamento, combustibili solidi. Mobili, articoli e servizi per la casa (0,0) sono sostanzialmente invariati e registrano comunque in diminuzione mobili e arredi. Trasporti (-2,6) registrano in diminuzione automobili, trasporto passeggeri su rotaia, trasporto aereo passeggeri, trasporto marittimo e per vie d’acqua interne, in aumento motocicli e ciclomotori, carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati. Ricreazione, spettacolo e cultura (-1,2) registrano in diminuzione servizi ricreativi e culturali, pacchetti vacanza, articoli di cartoleria e materiale da disegno.

L’istruzione (+1,1) registra in aumento scuola dell’infanzia ed istruzione primaria, istruzione secondaria, in diminuzione corsi d’istruzione e di formazione. I servizi ricettivi e di ristorazione (-1,8) registrano in diminuzione servizi di alloggio.

Più informazioni