Genoa-Parma, De Canio non si scopre: "Voglio vincere, ma attenti al loro contropiede" - Genova 24

Genoa-Parma, De Canio non si scopre: “Voglio vincere, ma attenti al loro contropiede”

luigi de canio

Genova. Dubbi di formazione, ma una sola certezza: contro il Parma si vince rimanendo concentrati e non esponendosi al contropiede. Questo, in sintesi, il pensiero di Gigi De Canio, a poche ore da Genoa-Parma.

Iniziamo dall’undici che questa sera scenderà in campo. Frey tra i pali non é certo una sorpresa, ma é dal reparto arretrato che potrebbero arrivare sorprese. Per la fascia sinistra De Canio pensa ad Antonelli, i centrali dovrebbero essere Canini e Bovo, con Granqvist tenuto a riposo. Il punto fermo é il giovane Samprisi.

Anche a centrocampo De Canio deve affrontare qualche assenza: tutto é legato alla presenza di Jankovic, in dubbio. Se non recuperasse in tempo, é pronto Tozser assieme a Kucka e Seymour, con Bertolacci dietro alle punte. In attacco i confermatissimi Immobile e Borriello.

Proprio quest’ultimo ha raccolto gli elogi di De Canio: “Con la Lazio è stato bravissimo, attaccando subito la profondità, così come cerchiamo di fare in allenamento. Lui ha questo movimento naturale, solo un giocatore così, poteva fare un’azione simile a quella che ci ha regalato la vittoria. Il segreto? È nella continuità di una squadra. Certi meccanismi vengono con il tempo e l’allenamento”.

La tattica, questa sera, sarà una sola: “Siamo in casa e voglio vincere – ha detto De Canio. Ma non voglio fare la figura del pollo offrendomi al loro contropiede”.