Furto di rame: tagliati oltre 80 cavi, la circolazione riprende regolare - Genova 24
Cronaca

Furto di rame: tagliati oltre 80 cavi, la circolazione riprende regolare

nuovo treno regionale

Per quasi 17 ore la circolazione dei treni nel nodo di Torino è stata rallentata, in seguito al tentativo di furto di cavi di mare avvenuto ieri sera a Moncalieri intorno alle 20,45.

La circolazione è ripresa regolarmente verso le 13.30.

Ignoti, nel tentativo di rubare i cavi di alimentazione degli impianti ferroviari, formati dal ricercato “oro rosso”, hanno tagliato, danneggiandoli gravemente, oltre 80 cavi. I tagli hanno creato il surriscaldamento e la conseguente fusione di parecchi conduttori.

In corso di quantificazione il danno economico al quale vanno aggiunti i pesanti i disagi per i viaggiatori a bordo dei 130 treni coinvolti: 8 a lunga percorrenza e 112 regionali. Di questi, 18 sono stati cancellati e i rimanenti hanno registrato ritardi medi di 20-30 minuti.

Interessate le linee Torino – Genova, Torino – Savona, Torino – Fossano –Cuneo, Torino – Carmagnola – Bra, Torino – Pinerolo e Torino Lingotto – Porta Susa – Chivasso.

Trenitalia ricorda nuovamente che la sottrazione dei cavi in rame non comporta problemi di sicurezza alla circolazione ferroviaria o all’incolumità dei passeggeri, ma provoca solo rallentamenti e conseguenti ritardi.

La sua asportazione, infatti, comporta l’attivazione immediata dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie di gestione del traffico ferroviario.

Più informazioni