Fondo nazionale da 24 milioni per impianti sportivi, Cascino: "Lavoriamo per una ripartizione equa" - Genova 24

Fondo nazionale da 24 milioni per impianti sportivi, Cascino: “Lavoriamo per una ripartizione equa”

Gabriele Cascino - Assessore allo sport

Positivi i giudizi dalle Regioni al Piano nazionale per la promozione dell’attività sportiva presentato in mattinata a Roma dal ministro Piero Gnudi, al tavolo nazionale di governance “Tangos” .

Per l’assessore allo Sport della Liguria Gabriele Cascino, designato dal coordinamento degli assessori regionali allo sport della Conferenza delle Regioni a coordinare l’Area tematica 2 dell’organismo che si occupa dei rapporti tra sport ed economia, “il fatto importante che è emerso dall’incontro è la condivisione con il Governo del percorso per il riparto del finanziamento di 24 milioni di euro per l’impiantistica sportiva inserito nel Decreto Sviluppo”.

Nelle prossime settimane, il ministro Gnudi invierà al Coordinamento Sport della Conferenza dei Presidenti delle Regioni un decreto con dei principi che le regioni integreranno per arrivare a un documento sul quale avviare il riparto dei fondi”.

“Il calcolo puramente aritmetico legato al numero degli abitanti, stimiamo un riparto di bisogno di uno stadio nuovo o di una ristrutturazione di quello esistente”, afferma Cascino.

Nel confronto con il ministro Gnudi, la Regione Liguria ha ribadito il principio che i “cofinanziamenti per l’impiantistica dovranno essere concessi solo ai soggetti in grado di poter affrontare il co-finanziamento. E Cascino ha portato ad esempio il lavoro fatto in questi mesi dalla Regione Liguria con proprie risorse, “che a fronte di un co-finanziamento del 30 per cento concesso ai comuni sui costi dei lavori previsti, ha ottenuto risultati importanti per riammodernare l’impiantistica sportiva del territorio”.