Crociere, il porto di Genova punta a superare i 900 mila passeggeri: il 2013 sarà un anno da record - Genova 24
Economia

Crociere, il porto di Genova punta a superare i 900 mila passeggeri: il 2013 sarà un anno da record

Genova. Il 2013 sarà un anno da record per il porto di Genova, che punta ad avere in transito più di 900 mila passeggeri. Lo ha dichiarato l’amministratore delegato di Stazioni Marittime, Edoardo Monzani, a margine della cerimonia per il primo scalo della nuova ammiraglia di Msc; la Magnifica.

“Msc diventata una costante per il porto e Stazioni Marittime, di cui è anche azionista. Il prossimo anno farà 200 toccate a Genova, quindi con un flusso record di passeggeri, che si trasformerà in un aspetto positivo per la città, che è bellissima e deve riuscire a vendersi al meglio – spiega Monzani – La città, compatibilmente con i propri bilanci, cerca di fare quello che può, ma naturalmente basta leggere i giornali per capire le difficoltà economiche del Comune. Nonostante questo, però, è necessario sollecitare il sindaco per creare un punto informativo nel porto e consentire ai turisti di visitare al meglio Genova”.

Tempo fa, presso Ponte dei Mille, era previsto il progetto per la costruzione di un info point, ma poi è stato accantonato. “Mi auguro che venga ripreso, visto che l’anno prossimo il flusso sarà veramente alto e oltretutto non ci sarà solo la Msc, ma anche la Royal Caribbean che aumenterà gli scali e la Pullmantur che per la prima volta verrà a Genova con una ventina di toccate. Contiamo quindi di superare i 900 mila passeggeri”.

Dati più che positivi, quindi, anche se spesso i commercianti hanno sollevato critiche, dichiarando che i crocieristi spenderebbero molto poco.

“Si hanno stime completamente diverse a seconda dei dati analizzati. Se consideriamo e sommiamo i costi che devono sostenere le compagnie, ovvero quelli di ormeggio, del catering, di rimorchio e li dividiamo per i numeri dei passeggeri, otteniamo un dato. Se invece consideriamo solo le spese dei singoli crocieristi che vanno nel negozio e nel bar, otteniamo dati completamente diversi – Conclude l’amministratore delegato di Stazioni Marittime – Credo che l’importante sia l’impegno della compagnia sul territorio perché muove effettivamente tantissimi interessi, non solo legati ai commercianti, ma all’industria del porto e del territorio. E’ importantissimo, quindi, che le navi vengano a Genova perché muovono molto denaro”.