Crisi, Bagnasco: "Viviamo circostanze preoccupanti, servono bontà e speranza" - Genova 24
Economia

Crisi, Bagnasco: “Viviamo circostanze preoccupanti, servono bontà e speranza”

angelo bagnasco

Genova. “Oggi c’e’ bisogno di speranza” perche’ “viviamo circostanze preoccupanti: le famiglie fanno fatica a vedere la fine del mese, i giovani hanno un futuro incerto, gli anziani devono lottare con forze esigue”: lo ha detto l’arcivescovo di Genova e presidente della Cei cardinale Angelo Bagnasco, nell’omelia pronunciata nella messa per l’inizio della ‘Peregrinatio Mariae’ in occasione dell’anno della fede.

“Le ristrettezze devono farci stringere gli uni agli altri con maggiore bonta’, sapendo che la presenza di Maria non e’ inattiva ma, come a Cana, interviene per vie sconosciute.
Guardando a lei, ci sentiremo piu’ vicini. Pensare solo a noi stessi sarebbe egoista e miope”.

“Quanto piu’ il mondo si inaridisce – ha detto ancora il cardinale – diventa frenetico e soffre violenza, tanto piu’ sente bisogno di tenerezza, cerca amore, ha nostalgia di una madre a cui tutto confidare, certo di essere ascoltato e compreso. Il suo sguardo abbraccia, richiama ai nostri limiti e rivela gli errori, ma sempre accoglie e rincuora, incoraggia a rialzarci e a riprendere la strada della verita’ e del bene, indica Gesù”.