Chiavari, fatture false e lavori mai eseguiti: società di costruzioni evade oltre 2 milioni di euro - Genova 24
Cronaca

Chiavari, fatture false e lavori mai eseguiti: società di costruzioni evade oltre 2 milioni di euro

Guardi di Finanza

Chiavari. Non hanno pagato le tasse per ben tre anni, evadendo circa 2 milioni di euro. A finire nei guai sono stati i titolari di una società operante nel settore delle costruzioni immobiliari, scoperti dalla guardia di finanza di Chiavari, dopo un’attenta verifica fiscale.

L’evasione scoperta deriva dalla mancata presentazione delle dichiarazioni fiscali per l’anno 2008, periodo per il quale l’azienda edilizia è risultata evasore totale, con un occultamento di ricavi di circa 1 milione e 800 mila euro.

Ma non è andata meglio per gli anni 2006 e 2007, nei quali l’obbligo delle dichiarazioni tributarie era stato assolto, ma erano state annotate nelle scritture contabili fatture per operazioni inesistenti, per circa 350 mila euro, relative a lavori edili mai eseguiti.

Le fatture false erano state fornite da un’impresa individuale compiacente, oggetto di una precedente indagine, che pur essendo dotata di partita IVA, era priva di una reale struttura aziendale, non presentava le dichiarazioni fiscali e si prestava a far risultare lavori edili inesistenti, ricevendo, in cambio, come remunerazione, qualche centinaio di euro, normalmente corrispondente ad una minima percentuale dei costi fittizi documentati.

L’attività ispettiva, sviluppata nei confronti della società edile, è stata ostacolata almeno in parte, dall’occultamento dei registri contabili riguardanti la gestione dell’esercizio 2008. I finanzieri, comunque, sono riusciti, rintracciando le fatture attive e passive presso i clienti e fornitori dell’azienda sottoposta a controllo, a ricostruire il volume d’affari e dei redditi prodotto, quantificando l’evasione.

Al termine della verifica i soci dell’impresa artefici della frode fiscale sono stati denunciati alla locale Autorità Giudiziaria ed è stato avviato il procedimento per l’applicazione delle misure cautelari sul patrimonio della società e dei soci, per garantire il pagamento delle imposte dovute e delle sanzioni connesse alle violazioni rilevate.