Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

AON Challenger, partono le qualificazioni: una domenica con 17 incontri in programma

Genova. Venticinque giocatori in gara per quattro posti. A provarci sono 13 italiani, 3 croati, 2 svizzeri, 1 argentino, 1 tedesco, 1 ceco, 1 cileno, 1 polacco, 1 canadese, 1 slovacco. Il tabellone di qualificazione dell’AON Challenger scatterà domani alle ore 9. Saranno ben 17 gli incontri che andranno in scena nella giornata di domenica 2 settembre. L’ingresso sulle tribune è gratuito.

Non ci sarà Enrico Burzi, entrato nel main draw dato che una delle wild cards dovrà essere concessa a Fabio Fognini, già nell’entry list del tabellone principale, liberando un ulteriore posto.

Sul campo centrale, alle ore 9, Dagnino affronterà Marti. A seguire Zelenay contro Ceppellini, poi Ianni contro Massu. Non prima delle 12,30 Brizzi contro il vincente tra Marti e Dagnino; poi Crugnola contro chi la spunterà tra Zelenay e Ceppellini. Per finire, Trusendi se la vedrà contro Zovko o Picco.

Il campo numero 1, alle ore 9, sarà tenuto a battesimo da Ritschard e Micali. A seguire, Basso contro Moncagatto; quindi Zovko contro Picco. Non prima delle 12,30 la sfida tra Olivo e il vincitore tra Perasso e Shamasdin. Poi toccherà a Begemann contro il vincente tra Basso e Moncagatto; in chiusura il vincente tra Ianni e Massu contro chi avrà avuto la meglio tra Giacalone e Draganja.

Cinque le partite in programma sul campo numero 2, sempre a partire dalle ore 9. I primi a scendere in campo saranno Perasso e Shamasdin. Poi, Virgili affronterà Kowalczyk. Terzo incontro sarà quello tra Giacalone e Draganja. Non prima delle 12,30 la partita tra Pospisil e il vincitore tra Ritschard e Micali. Per finire, Pavic attenderà il vincente della gara tra Virgili e Kowalczyk.