Amt, lavoratori alle urne: oggi l'esito del referendum sull'accordo - Genova 24
Economia

Amt, lavoratori alle urne: oggi l’esito del referendum sull’accordo

autobus amt

Genova. Si concluderà oggi il referendum dei lavoratori di Amt, che decreterà il via libera o meno dell’accordo siglato il 10 settembre tra azienda e sindacati, dopo una riunione fiume durata più di 48 ore. Alle 17.30 di ieri erano 1200 su 2400 i lavoratori che avevano già votato, ma oggi le urne rimarranno aperte fino alle 15, quando prenderà il via lo spoglio.

Intanto, negli scorsi giorni, sia il presidente di Amt Livio Ravera che il sindaco Marco Doria, hanno parlato di calma e prudenza, visto che la situazione non è comunque rosea. “L’impegno – ha detto il presidente Ravera – è sempre sulla qualità del servizio e bisognerà ancora lavorare molto da qui al 2013. L’accordo porta circa 4.4 milioni di euro, necessari assieme ad altri interventi per tenere il patrimonio societario 2012 sotto controllo ed al sicuro. La situazione, però, non è certo rosea”.

Il confronto, infatti, non si ferma: “L’intesa – ha spiegato il presidente di Amt – contiene un riconoscimento delle parti che non sciolgono il tavolo ma si danno appuntamento con cadenza mensile. Tutto questo per monitorare l’efficacia delle misure prese. La prima verifica si terrà già il 18 ottobre”.

La stessa prudenza è stata espressa dal primo cittadino di Genova. “La bozza di accordo è significativa ma non risolutiva, anche se consente di ottenere significativi risparmi per il 2012 e il 2013”, ha dichiarato Marco Doria. Il percorso, quindi, è iniziato, ma ora sia il Comune che Amt dovranno impegnarsi per mettere in atto tutte le azioni affinché possa essere mantenuto un servizio dignitoso e la strada è ancora impervia.

Intanto, per quanto concerne la Regione, l’assessore ai Trasporti Enrico Vesco ha da subito fornito garanzie. “Io firmerò la parte che concerne la cassa integrazione in deroga fino a fine anno, poi il tutto è subordinato agli accordi nazionali, ma siamo ottimisti sulla prosecuzione della cassa integrazione per tutto il 2013 – prosegue Vesco – E’ un passaggio positivo, che spero possa mettere in regola i conti di Amt e dare una prospettiva serena e solida ai lavoratori e agli utenti del servizio”.