A Genova la prima produzione di scooter elettrici "made in Italy": Ecomission inaugura il nuovo stabilimento - Genova 24
Economia

A Genova la prima produzione di scooter elettrici “made in Italy”: Ecomission inaugura il nuovo stabilimento

Genova. Saranno inaugurati il 4 ottobre 2012 alle ore 18 in via Buccari n.21, i 2000 metri quadri della grande sede di Progetto Ecomission, ramo d’azienda della storica Teknit srl, dove è stata dislocata la prima linea di produzione di scooter elettrici “made in Italy”, gli Ecojumbo.

La festa per il varo del nuovo complesso continuerà anche il giorno successivo – 5 ottobre 2012 – nel quale tutta la cittadinanza è invitata a provare il nuovo motociclo realizzato da Teknit.

Il suo amministratore delegato, Walter Pilloni, consentirà ai suoi ospiti la possibilità di provare i nuovi mezzi elettrici e di visitarne la linea di assemblaggio importata da Shangai la scorsa estate.

Questa linea, lunga 25 metri, ha una capacità produttiva di 12 scooter per la costruzione di 2 modelli al giorno. Walter Pilloni, conta di realizzare 50 mezzi elettrici al mese nell’immediato futuro in modo da riuscire a soddisfare la crescente richiesta relativa a questo prodotto.

“Siamo molto fieri di essere, al momento, i primi in questa nicchia di mercato secondo i dati l’Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).” Ci ha detto Walter Pilloni, “ma, soprattutto, siamo fieri di essere tra i primi a inaugurare un’inversione di tendenza rispetto alla politica di delocalizzazione adottata da molte aziende italiane”.

In effetti, il Progetto Ecomission è un primo, brillante esempio di delocalizzazione “inversa”, in cui le linee di montaggio sono state implementate nel capoluogo ligure. Un importante segnale a favore della produttività italiana. Un’iniziativa imprenditoriale sviluppata nel capoluogo ligure che si tramuterà in investimenti e posti di lavoro.

Su questa nuova linea di montaggio – identica alla linea esistente a Shangai della Huang Limited Company- nasce Ecojumbo, uno scooter elettrico innovativo sotto tutti i punti di vista.

“Lo stabilimento di Sestri Ponente consente, per dimensioni e tecnologia, di accogliere la crescente domanda che suscita questo prodotto” Ci ha spiegato Pilloni “Una richiesta che è in aumento viste le eccezionali prestazioni di questo mezzo del tutto identiche a quelle dei modelli a benzina e visti i prezzi dei carburanti tradizionali. Un confronto in cui non possiamo che uscirne vincenti in termini economici ed ecologici”.

All’inaugurazione ufficiale del 4 ottobre 2012, in cui l’ingresso è strettamente riservato agli ospiti su invito, sarà presente il Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e il vice sindaco di Genova Stefano Bernini oltre a imprenditori, personalità della politica e della cultura del capoluogo ligure.

Il giorno 5 ottobre 2012, sempre alle ore 18, sarà invece possibile per tutti i cittadini accedere liberamente agli impianti e toccare con mano la nuova idea di mobilità ideata da Progetto Ecomission.

Walter Pilloni avrà il piacere di presentare e far provare agli ospiti il suo Ecojumbo durante il cocktail benaugurale.

L’amministratore delegato di Teknit Srl, il dott. Walter Pilloni, è nato a Genova nel 1955 ed è laureato in Legge all’Università Statale di Milano.

Teknit Srl. è un’azienda nata 25 anni fa per la produzione di circuiti elettronici; Progetto Ecomission è un ramo d’azienda di Teknit srl. dedicato all’assemblaggio e alla commercializzazione di scooter elettrici.

Più informazioni