Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Turismo, dalla Regione 13 milioni a sostegno delle imprese ricettive

Regione. Un fondo del valore di 13 milioni di euro per favorire la realizzazione ex novo o la ristrutturazione delle strutture ricettive alberghiere.

Il relativo bando è stato approvato oggi dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore al turismo Angelo Berlangieri, dopo aver sentito le categorie interessate.

“L’obiettivo della Regione – ha spiegato Berlangieri – è quello di favorire il rinnovamento e l’incremento dell’offerta alberghiera e delle residenze turistiche, residenze d’epoca e locande. L’intervento regionale è partito da queste strutture anche per frenare la richiesta di trasformazione in seconde case e si estenderà in autunno alle strutture ricettive all’aria aperta e extralberghiere dove è forte l’esigenza di una riqualificazione”.

Ammontano a circa 1.200 gli alberghi in Liguria di cui 9 a 5 stelle, 117 a 4 stelle, 492 a 3 stelle, 349 a 2 stelle e 220 a 1 stella. A questi si devono aggiungere poi 7 residenze d’epoca, 25 locande e 81 residenze turistico-alberghiere.

Saranno concessi finanziamenti di un importo compreso tra un minimo di 200 mila e un massimo di 1,5 milioni di euro a intervento, composto per il 50% da una quota fondi regionali concessi tramite la Finanziaria Regionale per lo Sviluppo Economico (Filse) e per l’altro 50% da fondi messi a disposizione dagli Istituti di Credito che sottoscriveranno un’apposita convenzione.

Il finanziamento potrà essere restituito in 10 o 15 anni. Poiché fondi regionali sono concessi ad un tasso dell’1% o dell’1,5% a seconda se la durata è di 10 o 15 anni, il tasso del finanziamento complessivo sarà particolarmente vantaggioso per le imprese.

I finanziamenti saranno erogati con un acconto dell’80%, ad approvazione della domanda, ed il saldo del 20%, a conclusione dei lavori.

Potranno usufruire dei benefici anche le aziende che hanno effettuato gli investimenti ammissibili dopo il 1 marzo di quest’anno. La presentazione delle domande avverrà a partire dal 5 novembre, fino ad esaurimento dei fondi.