Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Terzo Valico, continua la mobilitazione in Valpolcevera, No Tav: “La popolazione è con noi”

Valpolcevera. Lunedì mattina a Fegino e Trasta sono ricominciati i presidi contro gli espropri funzionali alle opere di cantierizzazione per il Terzo Valico ad alta velocità Genova-Milano. Ogni giorno un centinaio di persone tra attivisti e residenti sta presidiando le zone interessate dagli espropri e nonostante le voci su una possibile sospensione dei provvedimenti fino all’autunno, il movimento No Tav Terzo Valico Valpolcevera conferma la mobilitazione di questi giorni a Trasta, Pontedecimo, Ceranesi e Campomorone.

“Le giornate di presidio stanno dimostrando come ci sia sempre una maggiore connessione tra il movimento No Tav Terzo Valico e le popolazioni locali, che oltre partecipare ai presidi ci sostengono offrendo cibarie e bevande varie, e non solo – spiegano – lunedì anche un panificio di Teglia ha offerto focaccia e pane ai manifestanti solidarizzando con la protesta”.

“Forse è questo che fa paura, la capacità delle persone di contaminarsi e socializzare, spegnendo la televisione e scendendo in piazza”, concludono i rappresentanti del movimento.