Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sincro: Giulia Lapi e Mariangela Perrupato concludono l’esperienza olimpica al settimo posto

Genova. Settimo posto e tanti sorrisi. Giulia Lapi e Mariangela Perrupato confermano posizione e punteggio nella finale del Duo ai Giochi Olimpici di Londra. E strizzano già l’occhio al futuro.

La coppia azzurra, insieme dai Mondiali di Shanghai, ottiene 90.720, appena 20 centesimi meno delle eliminatorie (90.740), sull’esercizio sviluppato sulle musiche della colonna sonora del film “Frida”.

Sommati ai 90.700 dell’esercizio tecnico, sono 181.420. Il podio è lontano 11 punti. Fanno gara a parte le russe Natalia Ishchenko (già un oro olimpico a Pechino, sedici mondiali e nove europei) e Svetlana Romashina (oro a Pechino, dieci titoli mondiali e sei europei), campionesse olimpiche con 197.100 punti. La gara è per il secondo posto, con le spagnole Ona Carbonell e Andrea Fuentes che, con 192.900, superano le cinesi Xuechen Huang e Ou Liu, bronzo con 192.870.

“E’ una grande emozione – afferma Giulia Lapi, già settima a Pechino 2008 in coppia con Beatrice Adelizzi -. Gareggiare ai Giochi con questo pubblico è di per sé una vittoria. Siamo in crescita, mano mano che gareggiamo affiniamo alcuni dettagli. Questo è uno sport in cui spesso raccontiamo storie che non sono semplici da comprendere; forse dovremmo fare qualcosa per coinvolgere maggiormente gli spettatori nelle nostre coreografie. Dall’anno prossimo, dopo un po’ di riposo, ripartiremo ancora più forte di prima con nuovi obiettivi. Primo fra tutti quello di migliorare ancora”.

“Pensavo di arrivare alla gara di oggi più tranquilla di ieri – racconta Mariangela Perrupato, alla prima esperienza a cinque cerchi -. Invece ero ancora più tesa! Però siamo contente, io e Giulia abbiamo caratteristiche diverse e gareggiando insieme ci siamo via via avvicinate. Per il prossimo triennio vogliamo inserire nuovi elementi e lavorare insieme, cercando di arrivare a Rio 2016 con tutta la squadra”.

E poi una chiosa all’unisono: “Vogliamo ringraziare tutto lo staff tecnico per il lavoro svolto che ci ha portate fin qui, in particolare il c.t. Patrizia Giallombardo, Yumiko Tomomatsu per la parte tecnica e Giovanna Burlando per quella coreografica”.

“Sono soddisfatta – sono le prime parole del commissario tecnico Patrizia Giallombardo dopo la prova del Duo azzurro -. C’è stato qualche errorino nella sincronia anche oggi, ma le ragazze hanno condotto l’esercizio con grande forza, tenendo fino alla fine. La nostra coreografia è stata apprezzata dai giudici e questo ci fa molto piacere. Ci rivolgiamo a una nuova stagione con la consapevolezza di poter migliorare, nel Duo così come nelle altre specialità. Ma anche con la certezza che sono già stati fatti diversi passi in avanti”.