Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Santa Margherita, 88 le osservazioni al Puc: ora il Comune attende i pareri di Regione e Provincia

Santa Margherita. Sono 88 le osservazioni complessive al progetto preliminare di Piano Urbanistico Comunale presentate entro i termini fissati. Di queste, cinque riguardano alberghi cittadini e sono già state controdedotte; una è stata presentata da un comitato sammargheritese, una da un’associazione nazionale , due da gruppi consigliari.

Le restanti sono state invece formulate da soggetti privati. Il Comune attende ora i pareri di tutti gli enti locali e non, che hanno 90 giorni dalla data di trasmissione del documento per esprimersi, mentre per Regione e Provincia i giorni previsti sono 120. Decorsi questi termini, in autunno, si procederà con l’elaborazione di un documento di risposta a tutte le osservazioni e pareri pervenuti, che sarà votato dal consiglio comunale e che costituirà la base del progetto definitivo. Questo, ovviamente, a prescindere dalla verifica di assogettabilità alla VAS che è attualmente in corso e per la quale il Comune è in attesa di riscontro da parte di Regione.

In merito alle osservazioni presentate da Italia Nostra e pubblicate da alcuni organi di stampa, l’amministrazione comunale sottolinea come non si possa parlare affatto di “bocciatura”, “che del resto sarebbe stata ben strana atteso il carattere fortemente conservativo del Puc – si legge in una nota – Italia Nostra, non a caso, sottolinea non solo ‘la condivisione dell’abbandono del progetto tunnel per Rapallo’, ma evidenzia anche come ‘il nuovo PUC presenta alcuni indubbi progressi dal punto di vista della conservazione del paesaggio’. Da parte dell’amministrazione non c’è nessuna preclusione ad analizzare con serenità e obiettività le osservazioni tese a migliorare l’elaborato finale nella direzione del migliore utilizzo possibile del territorio, fermo restando il tendenziale azzeramento dei consumi di nuovo suolo”.

Secondo l’amministrazione sammargheritese, la presentazione e la discussione di osservazioni e pareri rappresenta, nell’ambito della procedura in corso, un momento di democrazia, confronto e partecipazione che merita di essere salvaguardato da polemiche di altra natura. “L’auspicio è che questo metodo di lavoro possa condurre a un prodotto finale che incontri la più ampia condivisione e il più ampio apprezzamento da parte dei cittadini di Santa Margherita”, spiega l’amministrazione.