Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria: 7-0 al Drautal, Novellino “benedice” mister Ferrara

Più informazioni su

Bogliasco. La sfida non fa certo testo, ma la preparazione estiva della Sampdoria continua con un altro buon test. A scontrarsi ieri con i blucerchiati è toccato al Drautal, club austriaco che in Italia militerebbe nella nostra Lega Pro Seconda Divisione.

Non proprio quello che si chiama un impegno impossibile, ma certo la rotonda vittoria (7-0) contribuisce a creare entusiasmo e contribuisce al raggiungimento della condizione ottimale in vista della serie A. Ecco allora spiegato anche il particolare clima di festa che attorniava la squadra: pubblico piuttosto numeroso e fan del luogo a caccia di autografi.

Il match non ha storia: Eder fredda subito gli avversari con una doppietta, seguono Soriano, Pozzi, Icardi ed infine Maxi Lopez. Buona Samp, ma ancora alla caccia delle ultime pedine.

Non si può quindi non parlare di Enzo Maresca. In queste ore sia il centrocampista, sia il suo procuratore sembrano aprire più di uno spiraglio alla trattativa. “Non posso dire nulla – ha detto il giocatore – ma sarebbe bello tornare a giocare in Italia in un club come la Sampdoria”.

Sulle stesse note il suo agente, Candido Fortunato: “C’è la volontà del giocatore nel trovare un accordo con la Sampdoria. C’è anche un motivo importante ovvero la presenza di Ferrara in panchina. Maresca avrebbe il piacere di essere allenato dal suo ex compagno di squadra”.

Come se non bastasse, poi, è arrivato anche l’apprezzamento di Walter Novellino, uno degli allenatori simbolo della Sampdoria, verso il lavoro portato avanti da Ciro Ferrara. “Il lavoro svolto finora – ha assicurato – è ottimo, anche perchè è molto aiutato dal grande entusiasmo che respira nella tifoseria dopo la promozione in serie A. Al di là di questo, comunque, mi sembra che il nuovo allenatore stia lavorando bene: Ferrara è uno che ha tanta voglia e si impegna molto nel suo lavoro, e il lavoro alla fine paga sempre”.