Quantcast
Politica

“Questa volta il sindaco il comizio lo fa allo specchio”: a Busalla le opposizioni disertano il consiglio comunale

Busalla. “Questa volta il “comizio” lo fa allo specchio”. Fin dal titolo si capisce che in consiglio comunale a Busalla le acque sono parecchio agitate. A scrivere è “Busalla è democratica”, formazione politica all’opposizione. L’appuntamento è per domani, venerdì 31 agosto, alle 18.30, quando bisognerà discutere di una interrogazione sulla raccolta a favore delle popolazioni terremotate e nominare un revisore dei conti.

Seduta disertata dalle minoranze, a causa di un dissidio che va avanti fin da luglio, ma che ha la sua origine nell’atteggiamento del primo cittadino, definito “arrogante e prevaricatorio” dagli avversari. “Dopo la vergognosa sceneggiata del 17 luglio – quando il Sindaco potè dare prova di narcisimo e scarso senso delle istituzioni insultando impunemente le opposizioni per oltre 20 minuti senza contradittorio (per poi lasciare l’aula sotto lo sguardo compiaciuto di parte della maggioranza) – venerdì prossimo la risposta all’interrogazione sulla raccolta a favore delle popolazioni terremotate – presentata il 9 luglio e che va in aula solo per il ritardo colpevole della Giunta – sarà l’occasione per l’ennesimo “one man show” – scrive “Busalla è democratica” sul suo sito web.

Messaggio cui è seguita un’infuocata comunicazione ufficiale al Presidente del consiglio comunale: “Il sindaco – spiega l’opposizione – da tempo risponde alle nostre interrogazioni quasi sempre in consiglio comunale – e pertanto oltre i 30 giorni previsti dalla legge – utilizzando tale “palcoscenico” per attaccare e svillaneggiare le opposizioni”.

Posizione condivisa anche da “Busalla domani”, anch’essa all’opposizione: “Ancora una volta, anziché fornire una riposta scritta all’interrogazione come richiesto dai firmatari, il Sindaco si riserva lo spazio per l’ennesimo “teatrino” approfittando del fatto che il Regolamento non ci consente replica. E’ la riprova di un atteggiamento arrogante e prevaricatorio nei confronti delle Opposizioni. Il Gruppo di Busalla Domani non parteciperà al prossimo consiglio”.