Pestaggio a Lorsica, la Procura: “Episodio gravissimo, non risultano collegamenti tra l'aggredito e i furti” - Genova 24
Cronaca

Pestaggio a Lorsica, la Procura: “Episodio gravissimo, non risultano collegamenti tra l’aggredito e i furti”

procura chiavari

Chiavari. Nuovi risvolti sul terribile pestaggio avvenuto ad opera di tre cittadini di Cicagna nei confronti di un 34 marocchino, ritenuto da loro responsabile di furti nella zona.

“L’episodio accaduto a Cicagna è molto grave. Non risulta allo stato un collegamento tra la persona che è stata picchiata e i furti in abitazioni della zona. Inoltre, in 8 mesi, ai carabinieri di Cicagna sono giunte solo tre denunce di furti in appartamenti”. E’ quanto riscontra la Procura di Chiavari in relazione al pestaggio di un marocchino da parte di 3 indagati per tentato omicidio in concorso.

“Dalle informazioni ricevute dagli investigatori – viene spiegato – non risulta, quindi, ci sia una proporzione tra lo stato di agitazione diffuso per i furti e quanto è accaduto. Se qualcuno ha dei sospetti su una persona deve segnalarlo alle forze dell’ordine. In ogni caso non sono ammissibili iniziative di questo tipo”. Il marocchino picchiato era stato arrestato il 27 luglio scorso ed è a giudizio, perché accusato di un furto in una macchinetta che eroga servizi in un pub di Moconesi, sempre nella zona.

La Procura di Chiavari ha sottolineato che “c’é un estremo rigore nei confronti di chi compie reati contro il patrimonio ma, nello stesso tempo, viene dimostrato estremo rigore verso chi vuole trovare scorciatoie usando mezzi di aggressione in base alle proprie paure pur senza trovare riscontro nei fatti”.

“Qualsiasi sia la ragione – sostiene la Procura – il rispetto della persona e della vita umana per noi è prioritaria”. La Procura, che non intende rilasciare dichiarazioni sulle indagini in corso, ha spiegato che ci sono stati fatti che hanno destato grande preoccupazione nella zona: si riferisce, ad esempio, alle rapine in villa dove, nel giugno scorso, i malviventi si sono introdotti mentre c’erano i proprietari che sono stati anche brutalmente percossi.

“Per quei fatti – afferma – c’è stata una reazione immediata. Gli autori sono stati identificati e arrestati. Abbiamo agito con estrema severità. E altrettanto è accaduto per altri episodi di rapine o di furti come quelli, ad esempio, dei dipinti e delle opere d’arte nella chiesa di Velva, sopra Castiglione Chiavarese”. “Anche in quel caso – conclude la Procura di Chiavari – risultati sono stati ottenuti con la piena collaborazione tra i cittadini e le forze dell’ordine e la Procura che stanno dalla parte della sicurezza dei cittadini nel pieno rispetto della legge”.