Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pestaggio a Lorsica, il segretario Monteleone sconfessa Limoncini: “Frasi inaccettabili, spero si sia fatto trascinare”

Genova. Non accettabili. Così il segretario regionale dell’Udc Rosario Monteleone bolla le frasi del capogruppo ligure del partito Marco Limoncini. Limoncini era intervenuto ieri sulla sua pagina facebook sul caso del pestaggio di Lorsica ai danni di un cittadino marocchino difendendo gli aggressori. Frasi, quelle di Limoncini, che hanno suscitato un polverone ed in cui il consigliere sembra giustificare l’episodio di violenza commesso da tre suoi concittadini, a loro dire esasperati per i continui furti avvenuti in zona negli ultimi mesi.

Secondo Limoncini “La realta’ dei fatti èche un delinquente di professione ladro visitava le nostre case e negozi. Qualcuno doveva fermarlo”. E ancora, ha scritto, “Non puoi continuare a subire furti sapendo chi è l’autore e vederlo girare impunito! Leggetela come volete, ma noi siamo dalla parte dei tre nostri concittadini”.

A distanza di poche ore ecco la dura critica di Monteleone, che “sconfessa” il consigliere: “Mi auguro che Marco Limoncini riveda certe frasi che io non condivido e non accetto. Spero che siano state dettate dall’emotività, perché se così non fosse…”. Monteleone si è detto stupito per quelle dichiarazioni, soprattutto perchè” conosco Limoncini e posso dire che non é né un giustizialista, né un razzista ed é un uomo che crede fortemente nelle istituzioni. Penso che si sia fatto trascinare dalla tensione che vive il paese e dalla pressione mediatica”.

Limoncini, intanto, sembr aver fatto un mezzo passo indietro, ridimensionando le sue dichiarazioni. Sempre attraverso facebook, infatti, scrive “Maldestramente alcuni strumentalizzano alcuni commenti postati. Nessuna caccia all’uomo, la nostra gente vuole solamente continuare a vivere tranquilla. Il gesto è deprecabile ok, ma bisogna cercare di darne una giusta lettura!”.