Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, la Pro Recco riparte dal settore giovanile. Barreca: “Cooperazione e mantenimento delle autonomie”

Recco. Prosegue l’attività di rilancio della Pro Recco Pallanuoto. Dopo aver concluso la determinazione della rosa dei giocatori che parteciperanno al campionato di A1, l’amministratore delegato Angiolino Barreca, il direttore generale Area Tecnica Riccardo Tempestini, con il contributo di Eraldo Pizzo e di Massimo Ferreccio, hanno avviato la ristrutturazione dell’area giovanile che verrà affidata alla capacità di Goran Radjenovic, confermato allenatore e responsabile del settore.

“Con immediatezza, quindi, dopo aver registrato l’impossibilità di una fusione con la Rari Nantes Camogli, condivisa anche dall’associazione camoglina, e la necessità di procedere allo scioglimento della Scuola Levante Pallanuoto, la Pro Recco – spiega lo stesso Angiolino Barreca – riprende in autonomia le attività formative giovanili, forte della propria storia, del valore dei propri atleti di categoria superiore e dei tecnici, ai quali Eraldo Pizzo e Riccardo Tempestini non faranno mancareil supporto della propria esperienza”

Il “Progetto Giovani della Pro Recco” si realizzerà, prevalentemente, nella piscina di Sori e potrà essere inserito, se i contatti in corso tra le società di Recco, Sori, Camogli, Bogliasco e Rapallo daranno esiti positivi, in un progetto di più ampia dimensione territoriale. “Se la cooperazione da un lato, e il mantenimento delle proprie autonomie dall’altro, si sapranno coniugare in un rapporto di reciproca e paritaria collaborazione – dice ancora Barreca – si potranno migliorare le tecniche di preparazione dei giovani atleti, le gestioni delle piscine e, più in generale, l’offerta dei servizi ai ragzzi e alle loro famiglie”.