Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Olimpiadi, sincro: il Duo azzurro in finale. Giulia Lapi: “Domani possiamo migliorare”

Genova. Si danza all’Acquatics Centre. Tra tango, hip pop, classica, sinfonica, leit motif di film come “Suspiria” di Dario Argento che caratterizza l’esercizio libero premiato con il miglior punteggio: quelle delle russe Natalia Ishchenko (campionessa olimpica a Pechino 2008 con la squadra) e Svetlana Romashina con 98.600 (49.200 e 49.400) che sommato al tecnico fa 196.800.

Seconde le cinesi Huang e Liu con 192.810. La coppia azzurra formata da Giulia Lapi e Mariangela Perrupato chiude al settimo posto, ampiamente entro le dodici qualificate, ottenendo 90.740 punti che sommate al tecnico di ieri danno 181.400. Davanti all’Italia, quarte, quinte e seste, anche le coppie di Canada (189.250), Giappone (186.400) e Ucraina (184.340).

Lapi e Perrupato hanno danzato sulle musiche del film “Frida” interpretata da Salma Hayek nel 2002, nella coreografia ideata per loro dalla ex campionessa e commentatrice televisiva, Giovanna Burlando. Nel programma libero, che dura circa un minuto di più rispetto al programma tecnico, ossia 3’20”, l’importante è l’impressione artistica che viene valutata dai giudici.

Specificamente viene valutata la coreografia, le musiche e la presentazione. Il punteggio finale è 90.740, leggermente sopra il tecnico di ieri chiuso con 90.700 punti. L’importante era l’ingresso in finale perché domani verranno riazzerati i punteggi del libero, e si rifarà lo stesso esercizio che andrà sommato al tecnico del primo giorno. Le prime dodici si giocheranno le medaglie a partire dalle ore 16 di domani.

“Sono contenta dell’esercizio, avevamo buone sensazioni in acqua – dichiara Lapi, la “veterana” delle azzurre -. Domani sappiamo dove poter migliorare in finale, riproponendo lo stesso esercizio. Oggi abbiamo difettato un po’ nella sincronia e nella tenuta fisica per una buona chiusura. La tensione in una finale olimpica è sempre grande, ma correggendo le piccole sbavature commesse oggi possiamo migliorare il punteggio”.

Le fa eco la compagna: “Speravamo un po’ meglio nel punteggio, avevamo previsto 91 punti. Stiamo provando tutte le mattine questo esercizio per affinarlo e in finale speriamo di poter aumentare il giudizio”.

Sulla stessa linea il responsabile tecnico azzurro, la savonese Patrizia Giallombardo: “Oggi ho visto le ragazze più tese rispetto a ieri. Qualche sbavatura e soprattutto errori nella sincronia. Meglio il gesto tecnico. Ora analizzeremo bene il video e gli errori da eliminare. In finale possiamo puntare a prendere 91.5”.