Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Olimpiadi: debutta Silvia Salis, il “settebello” sfida l’Ungheria per un posto in semifinale

Genova. Ancora cinque, intensissime giornate. Le Olimpiadi di Londra 2012 si avviano a vivere il rush finale, con gli ultimi titoli da assegnare.

Oggi usciranno di scena i due olimpionici alassini: Emanuele Abate e Gianfranco Sibello. Nell’atletica leggera, specialità 110 ostacoli, il 27enne cresciuto nel Cus Genova sarà in pista per la semifinale. I 24 ostacolisti rimasti in gara saranno suddivisini in tre corse che si terranno alle 20,15, alle 20,23 e alle 20,31. I primi due di ogni semifinale e i due esclusi con i migliori tempi si ritroveranno in finale alle ore 22,15.

Per quanto concerne la vela, occhi puntati sul campo di regata alle ore 14,00. Il 49er italiano, con Sibello e Angilella, dopo aver conquistato il diritto di prendere parte alla medal race, può ben figurare. Dopo le quindici regate i due italiani si sono classificati al nono posto.

Tornando allo stadio Olimpico, e quindi all’atletica leggera, alle ore 11 inizieranno le qualificazioni del lancio del martello femminile con il primo gruppo di partecipanti. Alle ore 12,25 toccherà al secondo gruppo. In pedana di lancioa, a rappresentare l’Italia, ci sarà la genovese Silvia Salis.

Nel torneo maschile di pallanuoto, è giorno di quarti di finale. Quattro sfide di grande interesse. L’Italia entrerà in acqua alle ore 19,40 per affrontare l’Ungheria. Maurizio Felugo, Alex Giorgetti, Matteo Aicardi, Giacomo Pastorino e compagni cercheranno la vittoria per l’accesso alla “zona medaglie”.

Recenti le amichevoli all’Otto Nazioni di Cosenza e alla Vodafone Cup di Budapest che hanno invertito il fattore campo: successo azzurro per 10 – 9 in terra ungherese, 10 – 7 per i campioni olimpici in Calabria. Gli ultimi confronti tra Italia e Ungheria agli Europei risalgono a Eindhoven 2012: azzurri sconfitti 12 – 8 all’esordio e 12 – 9 nella finale per il bronzo, e a Zagabria 2010, successo del “settebello” per 10 – 8 in semifinale. In precedenza tante altre sfide, per un match “classico” della pallanuoto internazionale.